Connettiti con noi

Campionato

Conferenza stampa Inzaghi: «Formazione? Devo decidere. Lukaku ha recuperato» – VIDEO

Lavinia Labella

Pubblicato

su

Lazio juve

Mister Inzaghi risponde alle domande dei cronisti, presenti in conferenza stampa, per presentare Spal-Lazio

La Lazio si prepara alla trasferta di Ferrara. Mister Inzaghi, alla vigilia della gara contro la Spal, risponde alle domande dei cronisti presenti durante la canonica conferenza stampa. Di seguito:

Ferrara fu sanguinosa, come l’affronti quest’anno?
Ne abbiamo parlato in questi giorni, è una partita insidiosa che lo scorso anno ci è costata tre punti importanti, dopo la gara contro l’Inter. Abbiamo fatto una partita normale, che non è bastata, domani dovremo fare di più. Sappiamo essere una squadra che gioca con lo stesso allenatore, con lo stesso gruppo, servirà il piglio giusto.

Manca il gol sporco a questa squadra?
Ripensando al derby, avrei voluto giocare subito perchè quello è un pareggio che brucia. Resta la prestazione che è stata fatta molto bene, sarà carica agonistica per le prossime partite.

Vavro o Patric per sostituire Luiz Felipe?
Quelli rimasti a Formello hanno lavorato bene. Chi ha lavorato di più sono stati Acerbi ed Immobile, gli altri li ho visti poco. So che hanno fatto molto bene portando il nome della Lazio in alto per l’Europa. Dovrò fare le mie riflessioni, decidere chi giocherà anche in mediana e davanti. Ho tante soluzioni, abbiamo 7 partite in 21 giorni, c’è spazio per tutti.

Punto sull’infermeria?
Lukaku ha lavorato molto bene, in questi giorni leggermente affaticato. Lulic e Jony stanno facendo bene e dho preferito loro, ma è pienamente recuperato. Adekanye ha avuto un blocco con la schiena, non è convocato. Luiz Felipe è andato via, abbiamo preferito sia per lui che per Adekanye fargli fare un lavoro a parte per farli essere pronti per lunedì. Il resto sono tutti convocati.

Cosa si aspetta da Berisha in questa stagione?
Toccherà a lui, sono molto contento per come ha fatto in Nazionale. Normale che da tanto tempo che non giocava, aveva un permesso concordato con noi e stamattina era in discrete condizioni, spero che ci sarà una mano. Puntiamo su di lui.

Non è limitativo puntare al quarto posto?
Dobbiamo ragionare di partita in partita, non siamo bravi a fare proclami. In questi tre anni abbiamo vinto trofei, fatto finali, due quinti posti. Cose buonissime, ma non dobbiamo porci limiti. Ora abbiamo la Spal e pensiamo una partita alla volta.

Turnover dopo la Nazionali?
Io penso che non si può parlare di turnover, dovrò valutare e fare considerazioni su chi è più stanco, ha lavorato meglio, chi ha meno allenamento nelle gambe. Sarà una valutazione molto attenta dovrò fare scelte ponderate per la mia squadra, cercando di sbagliare il meno possibile.

Stavolta le Nazionali ti hanno restituito i giocatori molto bene, soprattutto a livello psicologico…
L’ho detto, ma stavamo bene sia mentalmente che fisicamente. Rispetto alle altre settimane non ho avuto i giocatori sotto controllo tutti i giorni, anche se a qualcuno ha fatto bene per minutaggio, preferirei vederli tutti i giorni.

Che Spal ti aspetti?
Se dovessero cambiare modulo, siamo pronti a questa evenienza, ma noi pensiamo a noi. Pur essendo una squadra che ci ha sempre creato problemi con una tifoseria molto calda, dovremo fare molta attenzione.

 

 

 

Advertisement
Advertisement

Facebook

Advertisement