Lazio, al via la rivoluzione: l’obiettivo è ringiovanire la rosa

akgun waldschmidt lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, rivoluzione 2.0: abbassare l’età media e prendere giocatori pronti

Dalle parti di Formello si respira un’aria di rinnovamento. La permanenza di Inzaghi aveva fatto presagire ai tifosi un segnale di continuità e invece la realtà è un’altra. La Lazio è pronta a rivoluzionare la rosa, ad abbassare l’età media (attualmente a 27,8) e ad inserire nuovi giocatori funzionali al progetto tecnico per centrare la Champions. Come spiegato dal Corriere dello Sport, nei tre anni della gestione Inzaghi si è passati nell’avere una formazione con 26 anni di media età a quella attuale dove i biancocelesti si sono posizionati al diciassettesimo nella classifica della squadra più giovane del campionato. Senza dubbio hanno inciso i 36 anni di Proto. A bilanciare la situazione ci hanno pensato i tanti giovani che hanno esordito: da Armini a Bruno Jordao passando per Capanni, Rossi e Pedro Neto.

LE PROSSIME MOSSE –L’obiettivo è quello di inserire in squadra nuovi giovani di talento e giocatori pronti (non avanti con l’età). In difesa serviranno due elementi, considerando la situazione in bilico di Stefan Radu. Sugli esterni è necessario acquistare un giocatore simile a Senad Lulic e trovare una soluzione sulla fascia destra. Romulo ha convinto ma la carta d’identità registra 32 anni, questo dato potrebbe frenare il riscatto. Infine c’è il tema attaccante, con la probabile uscita di Caicedo, serve un vice-Immobile. Sfumato Wesley si cercano nuovi giocatori (QUI la notizia). Tare è già a lavoro, per lui sarà una bollente estate.