Inzaghi: «Poco attenti sui calci piazzati, ma il Bentegodi è un campo difficile. Keita? Sta bene, può darci una grande mano»

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio non va oltre un 1-1 sul campo del Chievo Verona. Al vantaggio di Gamberini replica de Vrij sempre di testa. Al termine del match Simone Inzaghi ha analizzato il tutto ai microfoni di Mediaset Premium: «Faceva molto caldo oggi. Non abbiamo rischiato nel primo tempo, ma siamo stati poco attenti sui calci piazzati: abbiamo preso gol e poi siamo stati bravi a rimontarla, con un po’ più di fortuna potevamo anche vincerla. Il campo del Chievo è un campo difficile, l’Inter qui ha perso la prima giornata. Ora dobbiamo preparare bene la partita col Pescara
Capitolo Keita: «Ha fatto 40 minuti a buon livello, deve crescere ancora di più, ha qualità e può darci una grossa mano. Mentalmente sta molto bene, si sta impegnando in allenamento e noi dobbiamo aiutarlo a migliorarsi sempre di più. Manovra troppo centrale? Quello dipende da i giocatori in campo. Keita, Felipe e Kishna preferiscono accentrarsi, Candreva l’anno scorso per esempio andava sul fondo. L’importante è che allarghiamo sempre bene il gioco. Di positivo di oggi prendo la reazione della squadra. Calci piazzati? Dobbiamo lavorarci e rivederle in settimana. Birsa è un giocatore bravo sulle punizioni, ma non è possibile che in 4 occasioni l’hanno presa sempre loro

 

Il tecnico è intervenuto  anche a Lazio Style Channel: “Non abbiamo rischiato niente, purtroppo è arrivato gol su palla inattiva. Abbiamo rischiato in più circostanze sui calci piazzati, po c’è stata la reazione  e abbiamo trovato pareggio. Con un pizzico di convinzione potevamo vincerla. Ma quando non arriva la vittoria bisogna accontentarsi. Come in tutte le partite i ragazzi subentrati hanno fatto bene. Abbiamo fatto tre gare buone, dobbiamo migliorare e crescere, da domani penseremo al Pescara. Il caldo e il campo brutto hanno influito, ma entrambe le squadre hanno giocato a parità di condizione. De Vrij-Bastos? Hanno fatto bene. Dobbiamo lavorare sulle palle inattive perchè abbiamo concesso troppo al Chievo.  Pescara? E’ una squadra organizzata ben allenata da Oddo. Noi cercheremo di recuperare da questa trasferta e poi penseremo al Pescara. Oggi avevamo contro un avversario tosto. Sotto di un gol poteva essere dfficile, non abbiamo mollato e con un pizzico di cattiveria potevamo vincerla”.

 


Infine Inzaghi ha parlato anche in conferenza stampa: “Faceva caldo e il campo non era in buone condizioni. Potevamo fare meglio nel primo tempo e a livello offensivo, abbiamo sprecato alcune occasioni. Quando Keita è entrato ero fiducioso, poi abbiamo preso gol da palla inattiva: una situazione da rivedere. Non è ammissibile che una squadra come la nostra debba subire certi gol. Alla fine potevamo portare a casa il risultato. Il gol subito? Siamo rimasti fermi su un blocco, dobbiamo essere più reattivi. Marchetti ci ha salvato su alcuni calci piazzati, poi abbiamo preso il gol. Partite così è meglio non perderle. In campo c’era un grande Chievo che ha messo in difficoltà l’Inter e perdendo immeritatamente contro la Fiorentina. Keita? Ha fatto bene, ha aiutato la squadra. Bisognerà che tutti assistano Immobile che oggi era stanco. De Vrij? E’ un professionista, un grande giocatore. Sono contento per il gol: sono felice per lui”.