Inzaghi: «Oggi siamo stati nettamente penalizzati, ecco cosa ho detto alla squadra». Poi sul mercato…

Lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Le interviste al tecnico Simone Inzaghi al termine di Lazio-Torino

E’ un Inzaghi amareggiato al termine del match. L’arbitraggio di Inzaghi lascia l’amaro in bocca alla Lazio, che si sente penalizzata come un anno fa. Ecco di seguito le parole rilasciate in sala stampa al termine del match:

Si sente penalizzato da questa direzione di gara?
Il rigore su Acerbi e l’esplusione di Marusic sono episodi da rivedere, ma la squadra ha risposto come volevo.

Lucas Leiva non al 100%?
Ho parlato con lo staff, non era in condizione per giocare due volte in una settimana.

Perchè sul pareggio ha inserito un difensore?
Una volta pareggiato ho rimesso lo schieramento iniziale, mancava ancora mezz’ora al termine del match.

Qual è stata la reazione della squadra sull’arbitraggio?
Nel primo tempo li ho visti demoralizzati. L’espulsione di Izzo era netta, sarebbe cambiato tutto. C’è rammarico ma ho detto ai ragazzi di tenere alta la testa perchè è stata una gara da cui usciamo penalizzati. Non volevo parlare degli arbitri, ma sono episodi sotto gli occhi di tutti. Al ritorno dovremo fare qualcosa in più per mantenere il quarto posto.

Temi una squalifica lunga per Marusic?
Spero di no perchè è in forma. Poi non so realmente cosa sia successo.

Inzaghi reclama per l’arbitraggio

L’allenatore laziale è passato poi dai microfoni di Lazio Style Radio. Ecco le sue parole: «C’è rammarico per l’arbitraggio. Noi comunque non siamo stati bravi a finalizzare le tante occasioni create. La squadra ha dato il massimo, però siamo stati penalizzati. Ho la fortuna di avere tanti giocatori forti e di poter scegliere la formazione i giorni precedenti alla partita, tutti danno il loro apporto. Prossimi impegni? Abbiamo subito partite importanti dopo la pausa invernale, il Novara servirà per il rodaggio. Anno positivo? Si, molto intenso. Abbiamo avuto una bella marcia in ogni competizione, ci faremo trovare pronti sempre».

Il tecnico biancoceleste ha parlato anche ai microfoni di Sky Sport: «Nel primo tempo non c’è stata partita: abbiamo fatto molto meglio. C’era la doppia ammonizione di Izzo prima del rigore dato al Torino. Poi nel secondo tempo ci siamo sbilanciati un po’ e il Torino ha avuto l’occasione per chiudere la gara. Nonostante tutto però, secondo me avremmo meritato di vincere. Avevo promesso dopo gli episodi dell’anno scorso di non parlare più di arbitri. Oggi gli episodi hanno condizionato la gara. Quando ti vedi fischiare un rigore così contro, quando poi su Acerbi c’era un rigore netto… Oggi volevamo vincere, ma comunque chiudiamo il girone di andata al quarto posto. Sono soddisfatto della partita che abbiamo fatto, sto ritrovando dei giocatori importanti. Mercato? Siamo tanti in rosa, ho 29 calciatori e dispiace mandare in tribuna ogni volta chi si allena al massimo. Qualcuno andrà sicuramente via. Ora parlerò con la società e valuteremo cosa fare».

Articolo precedente
la giocata del matchLe PAGELLE di Lazio-Torino: Milinkovic ci mette una pezza. Follia Marusic, quanti errori Wallace
Prossimo articolo
Mazzarri: «Potevamo vincere contro una grande squadra. Irrati? Luiz Felipe andava espulso»