L’ag. FIFA Petralito: «Se fossi Boateng verrei alla Lazio: ecco perché…»

© foto Kevin Prince Boateng

L’agente FIFA Giacomo Petralito ‘consiglia’ a Boateng – svincolatosi dal Las Palmas – l’approdo alla corte di Simone Inzaghi

«Boateng è stato sempre un giocatore di qualità e quantità. Lui ha avuto problemi fisici che dai quali eventualmente recuperando lo renderebbero forte e adatto a squadre come la Lazio». Con queste parole l’agente FIFA Giacomo Petralito, intervenuto ai microfoni di Radio Olympia, ‘consiglia’ a Kevin Prince Boateng – svincolatosi dal Las Palmas – l’approdo alla Lazio. L’esperto di mercato e di calcio tedesco continua: «Non sono a conoscenza di voci inerenti ai biancocelesti. Certo se io fossi Boateng io verrei alla Lazio non andrei al Francoforte. Poi non conosco i suoi obiettivi personali. Boateng è totalmente diverso da Keita non sarebbe eventualmente il suo sostituto. In ogni caso la Lazio in Germania può operare bene grazie a Tare che conosce bene il mercato tedesco e parla bene la lingua. Quella capitolina è una buona squadra ma sul mercato puoi sempre migliorare. Dipende dal budget economico della società. La Lazio è una società seria in ogni caso che regola bene uscite ed entrate».