Lulic: «Con questo tifo giocare è tutta un’altra cosa. Champions? Vietato sbagliare!»

© foto @LazioNews24

La Lazio vince contro il Salisburgo, una partita emozionantissima che mette un’ipoteca importante sulla semifinale

AGGIORNAMENTO DEL 6/4/2018 ORE 13.00 – Il capitano Senad Lulic è stato fondamentale nella vittoria in Europa League. La sua rete ha aperto le danze e messo in discesa la gara per la Lazio. Il bosniaco è intervuto ai microfoni dei giornalisti presenti a Formello. Ecco le sue parole: «Una delle serate più emozionanti della carriera. Uno stadio così pieno ci dà una marcia in più, è tutta un’altra cosa. In Europa le gare sono diverse, noi abbiamo ottenuto quello che volevamo ma mancano ancora novanta minuti. Il mio gol? E’ una caratteristica quella di inserirmi in area sul secondo palo, così come Parolo e Milinkovic. Mi piace segnare, ne faccio molti in Coppa, giocare all’estero è sempre bello. Negli anni sono migliorato, ho acquisito esperienza, qui sono dei più anziani. Da sette anni sono alla Lazio, è normale sviluppare un percorso di crescita. Fascia di capitano? E’ un onore indossarla, i capitani in campo però sono tanti nella Lazio». Una battuta infine sugli impegni di campionato contro Udinese e Roma: «Sicuramente servirà concentrazione. Prima pensiamo all’Udinese che sarà fondamentale, è vietato sbagliare. Mancano poche settimane alla fine del campionato, dovremo vincere. Questa Lazio deve saper recuperare le energie e gestire la stanchezza, adesso la fatica si sente e dovremo essere bravi e intelligenti».

La Lazio vince in casa con una partita incredibile all’Olimpico, al Salisburgo non bastano il rigore ampiamente concesso dall’arbitro e la rete di Minamino. Novanta minuti ad altissima intensità, gestiti con rabbia e con grinta che regalano ad inzaghi il miglior compleanno possibile. Ai microfoni di Sky, parla così Lulic: «E’ quello che volevano. Vincere davanti al nostro pubblico questa partita. Ci aspettano altri 90′, non dobbiamo pensare di aver passato il turno. Salisburgo? Hanno fatto un’ottima gara, noi siamo stati più bravi a reagire dopo i gol subiti. Anderson ha fatto la differenza. Sta facendo quello che deve fare, ha saltato tutta la preparazione estiva. Ci voleva tempo prima di ritrovare la condizione. Sta facendo il suo, e questo è fondamentale per noi. Sono contento che sto giocando. Indipendentemente da qualsiasi posizione, l’importante è scendere il campo e dare il meglio. Mi sto impegnando. Se così posso aiutare la squadra, ben venga».

PUBBLICATO IL 5/4/2018 ORE 23.20

Articolo precedente
diaconaleDiaconale: «Tifosi, siete il 12° uomo in campo! Arbitri? Proteste giuste della Lazio»
Prossimo articolo
lazio rinnoviTare: «Il pubblico della Lazio è grande. Immobile? Grazie a lui…»