ESCLUSIVA – Filippini: “Bologna-Lazio è una partita da tripla. Cosa manca ai biancocelesti? La mentalità contro le piccole squadre”

© foto www.imagephotoagency.it

Emanuele Filippini, doppio ex di Bologna e Lazio, è stato contattato in esclusiva dalla redazione di Lazionews 24 in vista dell’incontro tra le due squadre in programma domenica allo stadio Dall’Ara. Ecco le sue parole:

 

Bologna-Lazio, da doppio ex, che partita si aspetta?

 

“Sicuramente una partita aperta. La Lazio viene dalla vittoria di Firenze e penso che possa vincere. Il Bologna, con Donadoni, ha fatto vedere buone cose e si è dimostrato una squadra equilibrata. E’ una gara da 1X2, con la Lazio che avrà qualcosa in più da dimostrare”.

 

Cosa ti ha convinto e cosa no di questa Lazio fin qui?

 

“Le prestazioni contro le grandi squadre sono state in alcuni casi ottime, come contro Inter e Fiorentina. Con le piccole squadre, invece, la Lazio ha avuto grosse difficoltà. Serve un cambio di mentalità in questo senso”.

 


In tempo di mercato, cosa serve davvero a questa Lazio?

 


“Penso alla difesa, considerato che i giocatori sono contati. Puntare su giocatori di alto livello è difficile a metà stagione, quindi anche nomi su cui scommettere vanno bene. Mi pare che negli ultimi anni la società non si sia mossa male da questo punto di vista”.

 

Pioli può ancora concretizzare un ciclo che sembrava essersi aperto la scorsa stagione?

 


Si, è un allenatore bravo e competente. Per aprire un ciclo si passa anche dai risultati negativi, penso a certe partite sbagliate dalla Lazio in questa stagione. Il pubblico laziale, poi, è esigente. Pioli è comunque un allenatore giovane e la figura giusta per un ciclo importante”.

 


Parlando di obiettivi stagionali, l’Europa in campionato si è riavvicinata, non dimenticando la Coppa Italia..

 

“In campionato, alla Lazio servirebbero 3-4 vittorie immediate per diminuire il gap con le posizioni europee. Poi, è un dovere puntare alla Coppa Italia che permette l’accesso all’Europa League. Nel campionato italiano gli equilibri sono sottili e penso che la Lazio possa conquistare quelle vittorie necessarie a fare un balzo di posizione, iniziando proprio a vincere contro le piccole squadre che hanno creato difficoltà fin qui”.

 

Marco Da Pozzo