Dzeko e Spalletti in coro: “Ci vuole più attenzione”. De Rossi: “Lazio sottovalutata”

© foto www.imagephotoagency.it

Anche ieri sera nella partita della Roma contro il Pescara, Edin Dzeko ha trovato per due volte la via del goal raggiungendo così quota 12 in stagione. Numeri che lo rendono uno degli avversarsi più temibili della Lazio in vista del derby. “Guardiamo partita dopo partita – ha detto il bosniaco a Premium Sportdobbiamo migliorare. Se giochiamo come stasera non vinceremo il derby”.

 

Concetti ribaditi anche dal tecnico giallorosso Luciano Spalletti, sempre ai microfoni di Premium Sport: “Abbiamo commesso tanti errori che non dovremo commettere né contro la Lazio, né contro nessun avversario. Szczesny ha fatto un paio di interventi importanti, ma il portiere avversario ne ha fatto qualcuno in più e poi ci sono un paio di errori importanti sotto porta. A volte può essere importante vincere una partita di mestiere e con un po’ di casualità, senza essere troppo belli. Bisogna vincere e questo è l’importante. In cima alla classifica non c’è scritto belli, ma c’è chi vince”.

 

Nel post-partita ha parlato anche Daniele De Rossi, ai microfoni di Rai Sport: “Clima pre-derby? A 33 anni è tutto più soft, anche se il derby per un romano vale davvero tanto. Non ho più comunque l’ansia pre-derby che avevo dieci anni fa”. Il centrocampista ha poi aggiunto ai microfoni di Premium Sport, sempre sulla stracittadina: “La Lazio ha giocatori forti che venivano sottovalutati, ma che ho sempre considerato pericolosi. Hanno trovato il giusto assetto e domenica sarà un derby importante per la classifica”. Infine ai microfoni di Sky Sport: “La prima cosa che guardo ad inizio campionato è se il derby sia prima o dopo la Nazionale. È sempre una partita importante per tutti. Da un anno a questa parte purtroppo non è più il derby di una volta per via del poco pubblico. Sarà un partita che avrà anche un valore in più per la classifica, visti anche gli obiettivi della Lazio”.