Connettiti con noi

Champions League

Doll: «Il Bayern non sottovaluterà la Lazio. Servono 180 minuti incredibili»

Pubblicato

su

L’ex centrocampista di Lazio e Amburgo Thomas Doll è intervenuto ai microfono di Radiosei per presentare il match contro i tedeschi

La Sampdoria domani alle 15, ma la testa per gli uomini di Inzaghi andrà inevitabilmente al match di martedì contro il Bayern Monaco. Per presentare la gara d’andata degli ottavi di Champions è intervenuto ai microfoni di Radiosei Thomas Doll: «Il Bayern viene da un’annata eccezionale, ha vinto 6 titoli di cui l’ultimo in Qatar qualche giorno fa. Flick dovrà fare a meno di alcuni giocatori chiave tra infortuni e Covid, ma ha un grande Lewandovski che ormai ha staccato Messi e Ronaldo per il titolo di miglior giocatore del mondo».

LAZIO SOTTOVALUTATA – «Non credo che i tedeschi sottovaluteranno la Lazio, hanno grande rispetto per le squadre italiane. Gli ottavi sono gare da dentro o fuori, e il Bayern avrà sicuramente visto la partita dei biancocelesti contro il Borussia Dortmund».

IL NUOVO DOLL – «Sarà difficile vedere un altro Thomas Doll – commenta ironicamente il centrocampista -, ma mi rivedo in Luis Alberto, anche se il calcio di una volta era diverso».

IMMOBILE – «Sa giocare negli spazi e anche lontano dalla porta. Se la difesa del Bayern resta alta, Ciro può fare male».

TIFOSI E PREVISIONE – «Servono 180 minuti incredibili, ogni giocatore deve dare il massimo, altrimenti contro il Bayern non vinci. I tifosi in partite come queste servono a dati la giusta carica, peccato non ci saranno».

KLOSE – «Vuole imparare a fare l’allenatore senza buttarsi subito in questa esperienza. Chissà in futuro se potrà diventare l’allenatore del Bayern».