“Di Padre in Figlio”, parla Rocchi: “Sono già emozionato. La cena di Klose? Ritrovare vecchi amici mi ha fatto piacere”

© foto www.imagephotoagency.it

Lunedì 23 maggio allo stadio Olimpico andrà in scena la terza edizione dell’evento “Di Padre in Figlio”. Per la prima volta sarà presente anche l’ex capitano biancoceleste Tommaso Rocchi, che ha parlato ai microfoni di Radio Sei: “Una bella soddisfazione in una grande circostanza. Tornare all’Olimpico con così tanta gente, sono emozionato fin da ora. Mi farà un certo effetto, sarà un momento da condividere con la gente. Ritornare nello stadio in cui ho giocato la parte più importante della mia carriera mi fa enormemente piacere – riporta lalaziosiamonoi -. Ricordo con piacere i momenti belli, ma anche quelli difficili. Farà parte della vita. Mi è venuto a trovare un amico dall’Ungheria, ha voluto vedere il Dvd dei cento gol. Mi sono venuti i brividi nel rivedere le immagini dei derby, della Supercoppa di Pechino. Rimarranno ricordi indelebili. In otto anni e mezzo ci sono stati delle fasi: la prima è stato un cambiamento importante, per me era andare in una grande squadra. Ero venuto qui per diventare un giocatore vero in una realtà importante. Futuro? Voglio prendere il patentino da allenatore, vorrei allenare i giovani. La Lazio? Vediamo se ci sarà la possibilità… La cena di Klose? È stata una bella serata. Ritrovare amici e vecchi compagni mi ha fatto piacere. È stato un modo per stare insieme a raccontare i nostri anni vissuti dopo tanto tempo”.