Connettiti con noi

Campionato

Cosmi: «Merito a Milinkovic per il gran gol, ma non doveva stare da solo»

Pubblicato

su

Cosmi, al termine della gara tra Lazio e Crotone, ha analizzato il risultato maturato dalla sua squadra: ecco le sue parole

Al temrine della sfida dell’Olimpico, tra Lazio e Crotone, il tecnico dei rossoblu è intervenuto davanti alle telecamere di Sky Sport. Ecco le parole di mister Cosmi:

GARA – «Su Rispoli tutti pensavamo entrasse e meritavamo il gol solo per il passaggio di Ounas. La partita, però, non va ridotta a questo. Abbiamo affrontato la gara con troppo timore, subendo un gol evitabilissimo, anche se la conclusione è stata bellissima e solo un giocatore di grande classe come Milinkovic può farla. Dopo il pareggio di Simy abbiamo preso fiducia, ma poi non si può prendere un gol come quello di Luis Alberto, che era totalmente indisturbato. Dopo il 2-2 non ci sono state molte occasioni e fino alle sostituzioni pensavo finisse in pareggio. Poi c’è stato un tiro sbagliato e Caicedo è stato bravo a girarlo in rete. C’è rammarico per una partita così».

CLASSIFICA – «Il punto non avrebbe stravolto la nostra classifica, ma avrebbe dato un’ennesima boccata di ossigeno e di autostima a cui aveva contribuito la vittoria col Toro. Il punto con la Lazio avrebbe aiutato, ma non possiamo abbatterci. Domani riposiamo e da lunedì ci rimettiamo sotto con il nostro campionato. Ho visto i miei ragazzi delusi e penso che non meritavano questo risultato. Lo accettiamo con sportività e adesso c’è solo da riposare e da rimettersi in gioco. Abbiamo preso l’impegno di ridare dignità ai nostri tifosi e alla nostra squadra».

SALVEZZA – «Quello di prendere meno gol è l’obiettivo che ci siamo prefissati dal primo giorno. Il primo gol, però, non si può prendere, perché non si può lasciare da solo un giocatore. Merito a Milinkovic per il gran gol, ma non possiamo lasciarlo da solo. Dobbiamo avere più coraggio, perché nonostante avessimo pareggiato forse avremmo dovuto correre di più. I tifosi, i giocatori e la società sono dispiaciuti ed è giusto: ma noi onoreremo la maglia e abbiamo ancora la possibilità di ribaltare tutto quanto nelle ultime partite».