CONI, Malagò: «Olimpiadi? Prima la salute. Su Gravina e Spadafora…»

© foto www.imagephotoagency.it

CONI, il presidente Malagò ha espresso la sua opinione sul comunicato del CIO e sulle dichiarazioni di Gravina e Spadafora

Il comunicato del CIO, secondo il quale, le Olimpiadi non saranno rinviate, ha fatto discutere molto e sicuramente, le polemiche continueranno anche nelle prossime settimane. Il presidente del CONI, Giovanni Malagò, è intervenuto ai microfoni di SkySport24 per parlare di questa situazione ed anche per commentare le parole di Gravina e Spadafora espresse nel pomeriggio:

«Siamo partiti dal presupposto che prima di tutto viene la salute, poi mantenere un profilo univoco sia nelle dichiarazioni che negli atti in vista di Tokyo 2020. E’ importante remare tutti nella stessa direzione, anche perché gli interessi sono tantissimi. Rispetto religioso della salute di tutti, poi si naviga a vista. Devi andare col buonsenso, cioè quello che sta accadendo in Italia col riposizionamento del campionato di calcio. Nella testa di chi conosce il nostro mondo non si può andare oltre l’ultima settimana di maggio o la prima di giugno. Se poi c’è un inasprimento delle norme o viceversa questo può cambiare il quadro, ma al momento la situazione è questa».

Sulle parole di Gravina e Spadafora, Malagò ha dichiarato:

«Il cronoprogramma di Gravina è molto lucido, c’è piena approvazione. Sul discorso di Spadafora e sulle date si vede grande senso di responsabilità, anche quando parla di misure più drastiche se non si rispettano determinate norme».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy