Connettiti con noi

Campionato

Caso tamponi Lazio, il testimone: «Non ho autorizzato Immobile a partire»

Pubblicato

su

Caso tamponi Lazio, parla il testimone: «Non ho autorizzato Immobile a partire». Parla Enrico Di Rosa, direttore della Asl Roma 1

L’udienza è stata rinviata al prossimo 26 marzo e la Lazio spera di risolvere il caso tamponi facendo riferimento anche su un testimone, Enrico Di Rosa, 62 anni e direttore del Servizio Igiene e Sanità Pubblica della Asl Roma 1.

Il direttore è stato inserito come testimone perché proprio lui – secondo la memoria difensiva – avrebbe autorizzato alla partenza di Ciro Immobile per Torino, dove ha giocato e segnato contro i granata.

Raggiunto telefonicamente da La Gazzetta dello Sport, il medico ha dichiarato: «Io non ho mai dato alcuna autorizzazione. Non so perché il mio nome sia ovunque, non riesco a capirlo. Questa autorizzazione non l’ho data né avrei potuto darla visto che appartengo alla Asl Roma 1 e la Lazio a quella di Roma 4. Non ho mai ricevuto una documentazione sul giocatore, quindi non avrei potuto esprimermi. Non ho neanche mai parlato con nessuno, tanto che con la Asl stiamo valutando se fare un comunicato».