Calciomercato Lazio: Keita e De Vrij, si rischia lo stallo

de vrij
© foto www.imagephotoagency.it

Le situazioni di calciomercato di Biglia, De Vrij e Keita stanno tenendo impegnata la dirigenza della Lazio. Rallentate le operazioni in entrata

Rischio stallo. Il mercato della Lazio è rallentato dalle situazioni legate a De Vrij e Keita. Se Biglia è ormai con le valigie pronte in direzione Milano, gli altri due sono in sospeso. Le possibilità di rinnovo contrattuale si sono ridotte fino ad arrivare quasi allo zero. La dirigenza biancoceleste, scrive il Corriere dello Sport, starebbe lavorando per evitare di perderli alla scadenza di contratto, cercando di monetizzare il più possibile. Prima di lavorare sul mercato in entrata, è necessario capire chi partirà e chi rimarrà nella Capitale.

KEITA – Dopo la bufera esplosa ieri sera tra l’agente dei Keita e Igli Tare, la sua permanenza a Roma è fortemente in dubbio. Fassone e Mirabelli avrebbero raggiunto un accordo – prima del closing – con Lotito sulla base di 35 milioni di euro. Il club avrebbe aspettato comunque la fine del campionato per convocare Roberto Calenda e proporgli una doppia possibilità: trasferimento a Milano oppure rinnovo con ingaggio di 2,5 milioni di euro e clausola di rescissione. Il senegalese non vorrebbe andare via a parametro zero, non sarebbe entusiasta dell’approdo alla corte di Montella e non avrebbe ancora dato la disponibilità per legarsi ulteriormente alla Lazio. Secondo le ultime indiscrezioni, l’entourage del giocatore potrebbe aver trovato un accordo con la Juventus, che uscirebbe solo alla fine di agosto con un’offerta al ribasso.

DE VRIJ – L’olandese ed il suo staff sono stati chiari: non c’è volontà di rinnovare con i biancocelesti. Sono tante le squadre che lo vorrebbero acquistare, nessuno però si sarebbe avvicinato alle richieste di Lotito. Nel caso non arrivasse la cessione, l’ex Feyenoord aspetterebbe giugno per accordarsi autonomamente con un’altra squadra e svincolarsi dalla Lazio a parametro zero. I giorni passano e le situazioni non sono ancora chiare, serve trovare una soluzione per poi dedicarsi all’operazione di rinforzo della rosa.