Cala il sipario all’Olimpico: la Fiorentina rovina la festa della Lazio, ma Klose entra nella storia!

© foto www.imagephotoagency.it

Nell’ultima di campionato e di Miro Klose con la maglia della Lazio i biancocelesti escono sconfitti dall’Olimpico. La Fiorentina si impone per 4-2, troppe le disattenzioni della difesa laziale, vero e proprio limite di questa stagione. Gloria anche per il panzer tedesco che termina la sua avventura realizzando un gol da calcio di rigore. La squadra di Inzaghi chiude questa stagione all’ottavo posto con 54 punti.

 

Primo Tempo – Pronti via Lazio in vantaggio, al 2′ minuto Lulic scarica un sinistro potentissimo dal limite dell’area e mette in rete, non può nulla Lezzerini. Al 7′ Miro Klose vicino al gol del raddoppio, per un soffio manca l’aggancio decisivo a tu per tu con il portiere dei viola. Al 29′ è l’ex Mauro Zarate ad andare vicino al gol del pareggio, salva tutto Konko. La gara è dinamica, con belle azioni da una parte e dall’altra. Al 26′ bellissimo gesto tecnico di Antonio Candreva che con un colpo di tacco sfiora un gol clamoroso, la sfera finisce di un soffio al lato. Al 31′ arriva il pareggio della squadra si Paolo Sousa, Vecino con un destro preciso fulmina Marchetti. Al 32′ di nuovo ospiti pericolosi con Zarate, il numero 22 laziale attento manda in angolo. Al 40′ arriva il gol del vantaggio della Fiorentina, il cross è di Tello, raccoglie Bernardeschi, la palla scivola tra le gambe di Marchetti e va in rete. Ancora Zarate protagonista nelle azioni dei Viola ancora pericolosi, questa volta la palla termina fuori. Allo scadere del primo tempo la Fiorentina cala il tris, Tello si fa quasi tutto il campo palla al piede e mette in rete. La prima frazione di gioco termina con il vantaggio della squadra ospite per 3-1. Difesa laziale completamente in bambola.

 

Secondo Tempo – Come nel primo tempo anche nella ripresa è la Fiorentina a tenere in mano il pallino del gioco, contro una Lazio ancora disattenta. Al 49′ ci prova Bernardeschi, il suo tiro sfiora la traversa e termina fuori. Si risveglia anche la squadra di Inzaghi, al 58′ Lulic serve Klose, salva tutto Astori. Ci prova anche Onazi dalla distanza, il suo tiro è potente ma termina fuori. Al 63′ ancora Lazio propositiva con il destro a giro di Keita, Lezzerini manda in angolo. I biancoazzurri sembrano essersi ripresi dal torpore del primo tempo e si rendono ancora pericolosi, questa volta con Milinkovic Savic, ancora attento il numero 24 dei viola. Al 70′ la Fiorentina cala il poker, ancora una disattenzione della difesa biancoceleste che permette a Vecino di tirare indisturbato e mettere in rete. Al 72′ rigore per la Lazio, Manganiello fischia il penalty per fallo in area su Lulic. Il pubblico invoca Miro Klose dal dischetto, il tedesco prima rifiuta e affida la palla a Anderson poi si lascia convincere e con un tiro l’effetto spiazza Lezzerini e mette in rete. Al 77′ biancoazzurri vicini al gol del 4-3, il rasoterra di Keita termina al lato di un soffio. Buon momento della squadra di casa che assedia l’area di rigore dei viola. All’82’ ancora il panzer vicino al gol, il suo pallonetto però termina fuori. Un’altra grande occasione per la Lazio, sugli sviluppi di un calcio d’angolo il colpo di testa di Milinkovic finisce fuori di pochissimo. La gara termina con la vittoria della Fiorentina per 4-2.