Bucchi al miele su Acerbi: «Maniacale nel gestirsi, vi racconto un aneddoto»

© foto Mg Milano 13/01/2019 - Coppa Italia / Inter-Benevento / foto Matteo Gribaudi/Image Sport nella foto: Cristian Bucchi

Ai microfoni de “Il terzo uomo” le parole dell’ex Napoli Bucchi su Acerbi

E’ stata una settimana quasi idilliaca per il centrale difensivo della Lazio, Francesco Acerbi, autore con la nazionale azzurra di due prestazioni autorevoli, entrambe da titolare e in coppia col difensore dell’Inter Bastoni. Ai microfoni de “Il terzo uomo” è intervenuto Cristian Bucchi, ex attaccante del Napoli ed oggi allenatore. Quattordici panchine al Sassuolo da tecnico della prima squadra nella stagione 2017/2018 (l’ultima di Acerbi in neroverde), Bucchi ha speso parole al miele per il numero 33 biancoceleste.

PERSEVERANZA – «Francesco è maniacale nella gestione della sua vita, nel modo di allenarsi, nel modo di curarsi, nel modo di mangiare. Ogni anno è tra i calciatori con più presenze, non salta praticamente mai una partita. Quando ero al Sassuolo lui era sempre il primo ad arrivare agli allenamenti e l’ultimo ad andare via».

L’ANEDDOTO – «Il giorno successivo alle partite di solito chi ha giocato fa un allenamento defaticante mentre chi non ha giocato svolge una seduta più impegnativa. Una volta, dopo un turno infrasettimanale, nonostante avesse giocato tutta la partita la sera prima e fosse l’ottava o la nona consecutiva che giocava, si era impuntato perchè voleva fare l’allenamento con gli altri, e dovetti insistere per farlo andare a fare la doccia».