Bologna-Lazio 1-2, pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Bologna-Lazio, Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La Lazio espugna il ‘Dall’Ara’ di Bologna vincendo per 2-1 e trovando la quinta vittoria di fila in campionato. Primo tempo ben giocato dai biancocelesti, che dominano sul Bologna: alla rete di Milinkovic dopo 4 minuti, seguono un palo e un rigore fallito da Immobile e il raddoppio di Lulic. Ai primi 45 minuti, giocati a tratti in modo spettacolare, fanno da contraltare i secondi 45: la squadra di Inzaghi rientra in campo svogliata e trova di fronte un Bologna assai più motivato. La rete dei rossoblù, segnata in avvio di secondo tempo, mette alle corde i biancocelesti, che comunque si chiudono bene in difesa cercando qualche ripartenza. Nonostante i vari attacchi dei rossoblù, non ci sono pericoli veri e propri per la porta di Strakosha. Alla fine, la Lazio porta a casa la vittoria dopo aver disputato una partita a due facce: dominante nel primo, sommessa e appagata nel secondo. Da segnalare la sfortunata serata di Immobile, che in un paio di minuti colpisce due pali, fallendo un calcio di rigore. Tra i biancocelesti, buona la prova corale della difesa e di Marusic; determinanti, nelle reti, Milinkovic e Luis Alberto. Nervosismo per Lulic che, dopo aver segnato, cade in confusione e gioca sottotono realizzando l’autorete dell’1-2: dopo la sostituzione, poi, non gradisce e sbotta in panchina sotto gli occhi vigili di Inzaghi. Una vittoria ma senza entusiasmo, quella odierna della Lazio: la classifica rimane la stessa, coi biancocelesti in compagnia della Juve alle spalle di Inter e Napoli. Forse, però, dopo la serata del ‘Dall’Ara’ c’è da rivedere qualcosa per ripartire con maggiore serenità.

Bologna-Lazio 1-2: pagelle e tabellino

MARCATORI: 4′ Milinkovic-Savic (L), 28′ Lulic (L), 50′ aut. Lulic (B)

BOLOGNA (4-3-3) – Mirante 5; Krafth 6, De Maio 5,5, Helander 5,5, Masina 6; Donsah 5,5 (dal 42′ Nagy 6), Crisetig 6 (dal 69′ Falletti 6), Pulgar 6; Verdi 6, Krejci 6,5 (dall’80’ Okwonkwo 6), Destro 5,5. A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Nagy, Petkovic, Brignani, Di Francesco, Falletti, Maietta, Poli, Okwonkwo, Valencia. Allenatore: Donadoni.

LAZIO (3-5-1-1) – Strakosha 6,5; Bastos 6,5, de Vrij 6, Radu 6,5; Marusic 6,5 (dall’89’ Patric s.v.), Parolo 7, Leiva 6,5, Milinkovic 6,5, Lulic 6 (dal 64′ Lukaku 6); Luis Alberto 7,5 (dal 73′ Nani 6,5); Immobile 6. A disposizione: Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Patric, Murgia, Di Gennaro, Lukaku, Jordao, Nani, Caicedo. Allenatore: Inzaghi.

ARBITRO: Massa di Imperia.

NOTE: Ammoniti Masina (B), Bastos (L), Radu (L), Falletti (B).

(clicca qui per aggiornare)

Bologna-Lazio: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Il Bologna scende in campo con un’altra indole e trova subito la rete (autogol di Lulic al 50′). I rossoblù costringono i biancocelesti nella propria metà campo: la squadra di Inzaghi non ha lo smalto del primo tempo e i rossoblù sono bravi a impedirle gli spazi per il palleggio. Il Bologna fa la partita ma non riesce a creare vere occasioni da gol, trovando una Lazio comunque ben chiusa dietro. Arrembaggio finale dei rossoblù, ma i biancocelesti reggono.

90’+4′ La partita del ‘Dall’Ara’ è finita. La Lazio batte il Bologna per 2 reti a 1. Marcature di Milinkovic e Lulic nel primo tempo e autorete dello stesso bosniaco nella seconda frazione di gioco.

90’+4′ Notevole anticipo aereo di Lukaku in area di rigore biancoceleste

90’+3′ Spunto di Okwonkwo e conclusione rasoterra, si distende Strakosha

90’+1′ Bologna in avanti con Verdi, il suo tiro viene chiuso in angolo dalla difesa laziale

Decretati 4 minuti di recupero

90′ Parolo, a tu per tu con Mirante, fallisce un’ottima occasione per segnare la terza rete biancoceleste

89′ Ultimo cambio nella Lazio: esce Marusic, entra Patric

85′ Grande azione di Nani in contropiede: fermato da Falletti, ammonito

80′ Ultimo cambio nel Bologna: esce Krejci, entra Okwonkwo

73′ Inzaghi cambia per la seconda volta: esce Luis Alberto, entra Nani

72′ Radu falloso su Falletti, ammonito

69′ Secondo cambio nel Bologna: esce Crisetig ed entra Falletti

68′ Lazio pericolosa su calcio d’angolo: Parolo sfiora di testa, pallone fuori

66′ Cross di Krejci e colpo di testa di Masina che sfila sul fondo

64′ Primo cambio per Inzaghi: esce Lulic ed entra Lukaku, in campo dopo quasi un mese di stop

56′ Calcio di punizione insidioso di Verdi dalla sinistra: Masina sfiora di testa, pallone sul fondo

55′ Ammonito Bastos per fallo di ostruzione su Krejci

50′ La rete del Bologna. Su cross basso dalla sinistra, Lulic, nel tentativo di anticipare Pulgar, manda il pallone nella propria porta. 1-2

47′ Bologna in avanti: tiro di Crisetig e pallone sporcato che viene controllato da Strakosha

46′ E’ iniziato il secondo tempo di Bologna-Lazio

—–

SINTESI PRIMO TEMPO – I primi minuti vedono un Bologna determinato, ma è la Lazio a spezzare gli equilibri trovando la rete del vantaggio con Milinkovic al 4′, ben servito da Lulic. I biancocelesti prendono coraggio e arrivano a dominare la partita grazie a un ottimo palleggio e le solite ripartenze; Immobile prende un palo al 17′ e un minuto dopo fallisce un rigore conquistato da Milinkovic al 18′ colpendo ancora il palo. La Lazio non demorde e trova il raddoppio dieci minuti più tardi con Lulic, bravo ad anticipare Mirante di testa. I primi 45′ hanno visto una sostanziale superiorità dei biancocelesti confermata dal momentaneo risultato.

45′ Termina il primo tempo della gara. Lazio in vantaggio sul campo del Bologna per 2-0: reti di Milinkovic e Lulic.

42′ Primo cambio della gara: nel Bologna, Nagy sostituisce Donsah

40′ Immobile si accentra e va al tiro, pallone a lato sul secondo palo

39′ Destro va al tiro effettuando un tunnel su de Vrij: pallone tra le braccia di Strakosha

37′ Lazio ancora pericolosa sul calcio d’angolo: Leiva colpisce di testa e il pallone finisce sul palo

36′ Grande combinazione tra Luis Alberto e Immobile: l’attaccante si trova a tu per tu con Mirante e tira sfiorando il palo

34′ Su calcio d’angolo, colpo di testa di Radu che manda la palla sopra la traversa

30′ Doppio intervento di Strakosha, prima su un retropassaggio azzardato di Lulic, poi sulla battuta ravvicinata di Verdi

28′ Il raddoppio della Lazio! Lancio lungo di Luis Alberto per Lulic che beffa Mirante, uscito male, con un colpo di testa. 0-2

27′ Cross teso di Pulgar e deviazione in angolo di testa di Leiva

24′ Affondo di Marusic e passaggio per Parolo, anticipato in angolo al momento del tiro

19′ Immobile, al tiro dal dischetto, colpisce il palo alla sinistra di Mirante. Si rimane sullo 0-1

18′ Calcio di rigore per la Lazio! Bello spunto di Marusic che entra in area e serve Milinkovic: Masina lo atterra e l’arbitro non ha dubbi. Il difensore del Bologna viene ammonito

17′ Immobile, imbeccato da un lancio di Luis Alberto, supera Mirante e calcia: pallone sul palo!

14′ Bello spunto di Luis Alberto che serve Parolo: il centrocampista biancoceleste viene fermato all’ultimo momento da Masina

13′ Lazio molto attenta e ben messa in campo, Bologna con qualche difficoltà in fase d’impostazione

4′ La Lazio è in vantaggio! Su azione di contropiede, Lulic serve Milinkovic che segna con un preciso interno destro. 0-1

1′ La partita è iniziata col calcio d’avvio del Bologna

Le due squadre sono entrate sul campo del ‘Dall’Ara’, tra poco il fischio d’inizio di Bologna-Lazio

Bologna-Lazio: formazioni ufficiali

BOLOGNA (4-3-3) – Mirante; Krafth, De Maio, Helander, Masina; Donsah, Crisetig, Pulgar; Verdi, Krejci, Destro. A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Nagy, Petkovic, Brignani, Di Francesco, Falletti, Maietta, Poli, Okwonkwo, Valencia. Allenatore: Donadoni.

LAZIO (3-5-1-1) – Strakosha; Bastos, de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. A disposizione: Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Patric, Murgia, Di Gennaro, Lukaku, Jordao, Nani, Caicedo. Allenatore: Inzaghi.

Bologna-Lazio: probabili formazioni e pre-partita

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Krafth, De Maio, Helander, Masina; Nagy, Pulgar, Donsah; Verdi, Destro, Di Francesco. A disp.: Da Costa, Ravaglia, Maietta, Brignani, Poli, Crisetig, Petkovic, Krejci, Okwonkwo, Falletti. All.: Donadoni

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Bastos, de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Leiva, Milinkovic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. A disp.: (Vargic, Guerrieri, Patric, Luiz Felipe, Lukaku, Di Gennaro, Murgia, Jordao, Nani, Caicedo). All. Inzaghi.

CONFERENZA INZAGHI – La Lazio sfida il Bologna. Trasferta insidiosa quella che attende i ragazzi di Inzaghi, nonostante le grandi mancanze della compagine rossoblù. Donadoni ha messo in guardia i suoi: «Domani sarà una buona ocassione per fare una gara di livello», mister Simone invece presenta la sfida così:

Si può dire che Bologna è l’insidia più grande?
Sicuramente. Nel nostro campionato, partite semplici non ce ne sono. Domenica non lo era, ma siamo stati bravi noi a non farla complicata. Domani andiamo là contro una squadra ferita, che sta facendo bene, nonostante la sconfitta di Bergamo. Donadoni è unottimo allenatore che farà di tutto per complicarci le cose.

Stai valutando i tuoi giocatori o stringeranno i denti?
La conferenza si dovrebbe fare dopo l’ultimo allenamento. Oggi c’era ancora stanchezza, domani devo valutare, abbiamo un paio di situazioni in bilico: Radu ha avuto la febbre nella notte, qualcun altro era affaticato. Domani faremo una sgambata e vedremo. Lukaku rientra ed è disponibile. Felipe, Wallace e Basta a cui si aggiunge Mauricio no.

Bologna può essere il salto di qualità?
Sarà dura domani, rispetto allo scorso anno hanno molte più certezze. Sono in salute, stanno bene, ma hanno pure loro partite sulle gambe anche se meno di noi.

E su quello che è successo in queste ore?
Penso che alla Lazio, come società e tifosi nella storia, sono sempre stati bravi a mettere in atto iniziative contro il razzismo. Idem stavolta. L’episodio di domenica è riconducibile a poche mele marce, è giusto che venga condannato.

Immobile può migliorare ancora di più?
Non dimentichiamoci che Immobile è del ’90. E’ molto giovane, ha molti margini di miglioramenti, ma non ho dubbi che ci potrà dare molto ancora. E’ sempre il primo ad arrivare in campo.

Donadoni?
Non lo scopriamo oggi. E’ importante, fa giocare bene le sue squadre, domani ci darà filo da torcere. A Bologna hanno giocatori bravi, di qualità, cambiano spesso modulo. Stamattina abbiamo provato contro un loro ipotetico 3-5-2.

Cosa ti aspetti nel futuro dalla Lazio?
Io ripeto sempre che noi dopo 9 partite non possiamo guardare la classifica, dobbiamo gurdare solo la squadra che andremo ad affrontrare di volta in volta e le difficoltà. Abbiamo solo il tempo contro, ma i ragazzi hanno dimostrato di essere bravi nonostante tutto.

Nani l’uomo in più?
Ha dimostrato di essere bravo, sta facendo bene. Come tutti gli altri, come Caicedo, aspetto a braccia aperte Felipe Anderson e Palombi. Per un allenatore la cosa più difficile è scegliere, io voglio recuperare tutti quanti. Anche Basta, che è stato importantissimo prima dello stop subito contro il Napoli.

Scudetto?
Parolo ha detto che parlerà di Scudetto a Marzo, ha ragione, ora la testa va solo al Bologna. Poi penseremo alla classifica.

E’ un peccato per la Lazio essere trattata per altri temi, ci saranno contraccolpi?
Assolutamente no. La Lazio ha già ampiamente dimostrato di essere contro ogni forma di istigazione al razzismo.

Bologna-Lazio: i precedenti del match

Bologna e Lazio si sono fino a ora scontrate in 126 gare nella massima serie. Il Bologna ha ottenuto 44 vittorie, di cui 33 in casa; mentre la Lazio ha totalizzato 48 trionfi, dei quali 13 in campo ostile. I pareggi sono 34, i gol 173 per il Bologna 177 per la Lazio. Il Bologna non vince in casa contro la Lazio dal 23 gennaio del 2011: quella gara terminò 3-1, in virtù della doppietta di Di Vaio e del gol di Gastón Ramírez. Dal 2000 a oggi, lo scontro più recente con una maggiore differenza reti risale, invece, al 5 maggio del 2013: Lazio-Bologna 6-0, ben cinque reti per Klose e un gol di Hernanes.

Bologna-Lazio: l’arbitro del match

La 10^ giornata di Serie A TIM Bologna-Lazio, in programma mercoledì 25 ottobre alle ore 20.45 allo Stadio Renato Dall’Ara di Bologna, sarà diretta dal signor Davide Massa (sez. di Imperia). Davide Massa è un arbitro internazionale, che ha diretto 10 incontri dei biancocelesti. Il bilancio è equilibrato: con lui sono arrivate per la Lazio 4 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Le ultime gare in cui il fischietto di Imperia è stato arbitro sono Juventus-Lazio del 22 gennaio 2017 e Milan-Lazio del 20 settembre 2016, entrambe terminate con lo score di 2-0. La sua gestione non è stata sempre priva di problemi: in particolare in due occasioni, il suo operato è sembrato discutibile. La prima partita ad essere passata sotto la lente d’ingrandimento da parte dei tifosi è Lazio-Juventus del 25 gennaio 2014, in cui Massa decretò un rigore a favore dei padroni di casa, espellendo Buffon. L’altro match, invece,  risale al maggio 2015, quando la Lazo affrontò l’Interall’Olimpico. In quel caso il direttore di gara estrasse il cartellino rosso sia nei confronti di Marchetti che in quelli di Mauricio e concesse il tiro dagli undici metri ai nerazzurri, che poi Icardi sbagliò. Infine, nel corso del secondo tempo fermò l’azione di Candreva per la posizione di off-side del centrocampista della Nazionale italiana, che era invece tenuto in gioco dalla retroguarda milanese. L’operato di Massa e la sconfitta della Lazio non permisero alla squadra di centrare la seconda posizione in campionato.

Bologna-Lazio Streaming: dove vederla in Tv

Bologna-Lazio sarà trasmessa dalle ore 20.45 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport e in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium, in streaming su app iOSAndroid e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Premium Play e Sky Go.