Corradi: «Gara aperta tra Lazio e Siviglia, ma verrà vinta a centrocampo»

Corradi
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex attaccante della Lazio Bernardo Corradi ha parlato del match dei biancocelesti contro il Siviglia, ai microfoni di estadiodeportivo.com

Della sfida di giovedì tra Lazio e Siviglia ha parlato l’ex attaccante biancoceleste Bernardo Corradi, che vanta anche un passato in Spagna con la maglia del Valencia: «Sarà una gara tra due squadre molto simili. Il Siviglia ha giocatori che sono stati in Italia e conoscono il gioco della Lazio. Entrambi giocano con tre centrali di difesa e schemi simili. Inzaghi ha molta qualità in mezzo al campo, con quattro o cinque calciatori offensivi negli undici. La partita si vincerà a centrocampo. I biancocelesti stanno facendo bene in campionato, sono a un solo punto dalla Champions League e giocano molto bene. La Lazio viene dalla vittoria con Empoli e Frosinone, e da due sconfitte con Napoli e Juventus in cui però ha regalato belle prestazioni e meritava di più. Inoltre, ha battuto l’Inter in Coppa Italia. La Lazio è in un bel momento, il Siviglia so che ultimamente non sta facendo bene. L’uomo chiave di Inzaghi è Lucas Leiva, che riesce a dare equilibrio a tutta la squadra. Questo soprattutto in assenza di un giocatore come Milinkovic Savic. Il serbo è forte, ha fisico qualità e tanta tecnica: deve trovare la giusta continuità. Real Madrid? Se fossi il presidente di un grande club in Europa, punterei su Milinkovic».

GLI EX IMMOBILE, CORREA E LUIS ALBERTO – Corradi continua: «Ciro da quando è tornato in Italia ha avuto grande continuità nel mostrare le proprie qualità e fare gol, il suo livello è impressionante. Correa aveva bisogno di tre o quattro mesi di adattamento, ora è una grande alternativa per la Lazio. Luis Alberto ha fatto la differenza lo scorso anno, se è in condizione può dare una mano importante con le sue qualità immense».

Articolo precedente
canigianiCanigiani: «Lazio-Siviglia? Non sarà facile raggiungere quota 30 mila». Poi, sul match col Milan…
Prossimo articolo
Europa League: Lazio-Siviglia, i convocati di Machin