Ag. Fifa Dragovic: «Marusic un grande affare. Milinkovic uno dei più forti al mondo»

© foto www.imagephotoagency.it

L’agente Fifa, Vojislav Dragovic è intervenuto ai microfoni di Radio Olympia per commentare l’acquisto di Marusic

Queste le parole di Dragovic: «Marusic me lo ricordo bene, è esploso nel campionato serbo. Ha fatto un campionato importante nel Vozdovac, segnando contro la Stella Rossa. Successivamente è andato in Belgio, si tratta di un bravo ragazzo e merita quanto sta ricevendo. Può ricoprire molti ruoli, può fare la mezz’ala, il terzino ed altro. Sono felice che sia andato alla Lazio, per entrambe le parti. I biancocelesti hanno fatto un ottimo acquisto, il calcio italiano è differente da tutti gli altri campionati e di solito ci vuole un periodo di ambientamento in Italia. Però, con un po’ di pazienza renderà, Tare ha fatto un grande lavoro. Io lo vedo bene come mezz’ala, ha un grande tiro ed è molto freddo sotto porta. L’ho conosciuto 4 anni fa quando segnò contro la Stella Rossa e a fine partita ci ho parlato un po’. Gli dissi di andare via dalla Serbia, perché doveva fare il salto di qualità così come ha fatto Milinkovic-Savic che ora ha tantissimo mercato. Marusic è un calciatore di prospettiva e se si dovesse integrare potrebbe fare benissimo. Si tratta di un elemento polivalente, ha un grande fisico e corre tanto. Inoltre è dotato di buona tecnica. Ho visto alcune reti che ha realizzato, ha segnato di testa, da calcio piazzato, da calcio d’angolo e può anche tirare dalla distanza. Può essere pericoloso, è dotato di una buona mentalità. Sostituto di Basta? Sono giocatori differenti, Dusan è più difensivo. Marusic è più offensivo, almeno per come ha giocato in Belgio. Nel Montenegro gioca come terzino, è un ottimo giocatore, la Lazio ha fatto un affare. Gli auguro il meglio. Milikovic-Savic? Al momento è uno dei giocatori più forti al mondo nel suo ruolo, dovrebbe far parte della nostra nazionale, il ct non lo convocherà per motivi tecnici, non credo ci sia altro. Questo non significa che siano giuste le sue decisioni. Lui ha vinto il Mondiale Under 20 e piace ai serbi, che si chiedono perché non lo convochino. I serbi seguono molto la Lazio e si parla di lui come uno tra i calciatori più forti che abbiamo. Sarà un nuovo idolo in Serbia, fa la differenza.  Se la Lazio ha pagato molto per Marusic? 6,5 milioni di euro più bonus è un affare, Marusic ha firmato un quinquennale. Se ti gioca sempre ed anche nelle competizioni europee vale ogni singolo euro che hai speso. Non ha problemi fisici, è pronto e preparato. In Belgio ha fatto una media di 30-32 partite all’anno. Filip Djordjevic? Non direi che un ex giocatore, deve cambiare l’ambiente. La Lazio ha comunque preso alcuni attaccanti importanti ed è difficile trovare spazio quando si rientra. Potrebbe ricominciare e cambiare l’ambiente. Non è secondo me un ex calciatore», ha concluso Dragovic.