Yakin chiude ogni porta: “A Gennaio non mi muovo, il mio lavoro non è concluso…”

© foto www.imagephotoagency.it

“Non penso a muovermi a gennaio, il mio lavoro non è finito“. E’ perentorio Murat Yakin, tecnico del Basilea, ai microfoni del quotidiano tedesco Bild. Avvicinato alle panchine di mezza europa (Lazio in primis, ma anche Tottenham e Hannover, dopo l’esonera di Slomka), l’elvetico di origini turche mette in chiaro gli obiettivi da perseguire per la seconda metà di stagione: il quinto titolo consecutive da conquiistare con i suoi Rotblau, che dovranno vincere l’agguerrita concorrenza delle altre squadre rossocrociate, decise ad interrompere il dominio della formazione della capitale.