Connettiti con noi

Hanno Detto

Mondiale biennale, Wenger: «Ecco a cosa è legata l’opposizione»

Pubblicato

su

L’ex allenatore Wenger ha parlato nuovamente dell’ipotesi Mondiale biennale, di cui lui è primo sponsor: le sue dichiarazioni

Arsene Wenger, ex allenatore dell’Arsenal e ora consigliere FIFA, ha parlato in conferenza stampa al termine del summit per il Mondiale biennale.

LE PAROLE – «Prima del 2026 non cambierà niente. Io penso che il punto sia dare il massimo delle possibilità a tutti quelli che vogliono giocare a calcio. Per questo, servono il top dell’educazione e il top della competitività. Il mio lavoro è di dare a tutti la possibilità di diventare grandi calciatori. Oggi non vale in tutto il mondo. Io sono in Europa e questo in Europa succede, ma parliamo di un continente da 500 milioni di persone. Il Mondiale ogni due anni è una proposta che ha un’opposizione, ma quello che mi dispiace è che il 90 per cento di questa opposizione è legata all’emotività e non ad analisi serie. Dobbiamo superare la paura di perdere il controllo, abbiamo una grande richiesta di calcio da tutto il mondo».