Veron: «Alla Lazio ho espresso il mio miglior calcio.» E poi sul Cholo…

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo i recenti messaggi d’amore verso la Lazio, Juan Sebastian Veron torna a parlare della sua carriera da calciatore, ai microfoni di Marca, ovviamente con un pensiero sempre rivolto all’esperienza italiana: «Mi sono divertito ovunque, ma atleticamente sono stato meglio in Italia. In Inghilterra mi sentivo molto bene nella vita quotidiana, ma nel calcio ho avuto diversi alti e bassi. Il mio livello in Premier non è stato mai costante. Invece quando ero alla Lazio ho espresso il mio miglior calcio. » Prosegue poi parlando degli amici che il calcio gli ha dato: «Nel calcio ho trovato più amici che nemici, anche se ‘amicizia’ è una grande parola. Ho mantenuto buoni rapporti col 99% dei calciatori con cui ho giocato: Figo, Ferdinand, Nedved, Mancini…»
Infine un pensiero va al Cholo Simeone, suo grande amico oltre che ex compagno e allenatore nell’Estudiantes: «Giocare un buon calcio accade quando si capisce di calcio, capire come bisogna giocare in tutti i momenti della partita. L’Atletico gioca bene perché capisce come deve giocare a calcio in tutte le situazioni.»