UEL, tutto facile per la Roma, Napoli avanti a fatica

incassi europa league
© foto www.imagephotoagency.it

Il pomeriggio europeo non riserva grandi sorprese.

Dopo la due giorni di Champions League è il turno della seconda manifestazione continentale, l’Europa League. Nelle gare delle 18.55 il Tottenham si rialza dopo il brusco stop in casa dell’Anversa e va a vincere il Bulgaria contro il Ludogorets (1-3), gli spagnoli del Granada vincono in terra cipriota contro l’Omonia Nicosia (0-2) come il PSV nello scorso turno, il Paok si sbarazza facilmente degli olandesi in terra greca (4-1). Il Benfica (espulso Otamendi in avvio) pareggia a Lisbona contro i Rangers di Glasgow (3-3), mentre il Leverkusen batte 4-2 fuori casa gli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva. Vittorie interne per il Lech Poznan contro i belgi dello Standard Liegi (3-1) e per i cechi dello Slavia Praga contro i francesi del Nizza (3-2). La Roma-B vince facile il match contro le seconde linee del Cluj (5-0) prendendosi il primato nel girone: prime reti in giallorosso di Ibanez e Borja Mayoral, attaccante del Real Madrid trattato in estate anche dalla Lazio. Il Napoli va sotto in casa del Rijeka ma rimedia grazie a Diego Demme e ad un autogol, rimanendo in corsa in un girone di fuoco che vede protagonista anche la Real Sociedad, vittoriosa di misura in casa con l’AZ. Il Rapid Vienna batte al fotofinish il Dundalk (4-3 con 4 reti tutte nel finale), il Sivasspor modera il Qarabag con una rete per tempo.