Tare: «Dinamo? Poteva andare peggio. Non è una big, ma…»

tare
© foto www.imagephotoagency.it

Igli Tare ha commentato il sorteggio degli ottavi di Europa League che ha affidato alla Lazio gli ucraini della Dinamo Kiev

Il ds Igli Tare conosce bene la Dinamo Kiev, prossima avversaria della Lazio. Ha seguito la squadra ucraina nella prima fase dell’Europa League perché erano nello stesso girone degli albanesi dello Skenderbeu. «Ho visto tutte e due le partite e anche una con il Partizan Belgrado. In casa sono molto più forti e temibili che in trasferta», le parole del dirigente laziale riportate dal Corriere dello Sport. Forse per gli uomini di Simone Inzaghi sarebbe stato meglio giocare la partita di ritorno all’Olimpico di Roma, come è successo con la Steaua Bucarest: «Non vuol dire niente, dipenderà dal nostro approccio». Il ds dunque non concede alcun alibi alle Aquile. Anzi le avverte: «La Dinamo è piena di giovani. Una squadra aggressiva e con alcune buone individualità. Come sorteggio poteva andare peggio, non abbiamo preso una big, ma gli ucraini non sono da sottovalutare. Ci sarà da soffrire e noi vogliamo andare avanti». Attaccanti e trequartisti di qualità tra gli ucraini. Uno lo segnala il ds della Lazio: «Occhio a Viktor Tsygankov». E’ un’ala destra, 20 anni, già chiamato dal ct Shevchenko in nazionale. Il gioiello di casa vale 4 milioni. Sarà un osservato speciale.

Articolo precedente
Zarate: «Vorrei tornare alla Lazio! Ne ho parlato con Inzaghi ma…»
Prossimo articolo
Lazio, sorteggio Europa League: ecco il bilancio con le squadre ucraine