Strakosha: «Siamo una grande squadra, Marchetti mi aiuta sempre. Derby? Darei tutto per giocarlo!»

© foto www.imagephotoagency.it

Ormai non ci sono più dubbi: Thomas Strakosha è il secondo portiere della Lazio. L’estremo difensore albanese anche oggi è sceso in campo dal primo minuto e non ha fatto rimpiangere Marchetti. Decisivo anche il suo intervento sul tiro insidioso di Simeone che avrebbe potuto riaprire il match: «L’importante è che abbiamo vinto. La squadra mi fa sentire tranquillo in campo, Marchetti mi aiuta sempre – ha esordito Strakosha in mixed zone -. Pensiamo partita dopo partita siamo una buonissima squadra. Classifica? Pensiamo solo al campo e ad allenarci bene. Derby? Darei tutto per giocarlo, è una partita a parte. Nello spogliatoio c’è entusiasmo, speriamo di continuare così. Se pensiamo alla Champions? Sognare non fa male. Rinnovo? Sono contento qui e sono orgoglioso di vestire questi colori. Voglio restare, il mio sogno è diventare titolare e vincere con la Lazio».

Il portiere albanese è intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style Radio: «Vincere 3-1 contro il Genoa non è poco. Prendere gol non è mai bello, speriamo che non accada di nuovo in futuro. Io incolpevole? Gli errori si commettono, è successo, la palla è entrata. Ora andiamo avanti. Spero di riuscire a fare bene anche con la maglia dell’Albania e che presto possa arrivare il debutto. È bello vedere la Lazio in alto, speriamo di continuare così. La nostra forza sta nel fatto che difendiamo tutti insieme, il nostro segreto è il gruppo: attacchiamo e difendiamo tutti insieme. Questa cosa ci porterà in alto. Ci aspettavamo questa classifica, crediamo in noi stessi. È da qui che partono le nostre vittorie. Già da ieri ero in preallarme per giocare, ho dormito tranquillo!»