Silvagni: «Acerbi è un leader, non c’è altro termine per descriverlo. Non sottovalutiamo l’Empoli…» – ESCLUSIVA

© foto Lazio News 24

ESCLUSIVA LN24 – E’ intervenuto ai nostri microfoni Lorenzo Silvagni, ex giocatore della Lazio Primavera

Dopo la sosta relativa alle Nazionali, finalmente riprende la Serie A. Questa giornata di campionato vedrà i biancocelesti affrontare l’Empoli al Castellani, una sfida tutt’altro che semplice. Per parlare di questo match e molto altro, si è espresso in esclusiva ai microfoni di Lazionews24.com Lorenzo Silvagni, ex giocatore della Lazio Primavera. Ecco le sue parole.

Domenica la Lazio affronterà l’Empoli; dopo la vittoria con il Frosinone, i tre punti con i toscani equivarrebbero a una boccata d’ossigeno per la squadra biancoceleste…

«Domenica la Lazio ha un’ottima opportunità per rilanciarsi, perché con l’Empoli bisogna assolutamente fare punti e soprattutto non è possibile sottovalutare la squadra di Andreazzoli, dotata di buonissimi giocatori».

Inzaghi in panchina ha un certo Correa, da molti considerato come un futuro crack, ma l’utilizzo dell’argentino è stato molto sporadico finora…

«Mi aspetto molto da Correa, i numeri dell’argentino prima con la Samp e poi con il Siviglia sono importanti per un giovane come lui e spero che sbocci il prima possibile in modo tale da dare una mano a questa squadra».

Cataldi è rimasto in biancoceleste dopo le varie offerte rifiutate durante la scorsa estate; magari trasferendosi in un altro club avrebbe potuto giocare ed imporsi…

«Cataldi è rimasto perché le offerte arrivate non erano di gradimento alla società. Conosco Danilo, so quanto è forte e spero che riesca ad emergere in questa squadra».

Acerbi è stato acquistato per sostituire de Vrij e finora le sue prestazioni hanno dato ragione al ds Tare e a Simone Inzaghi che hanno creduto nelle sue capacità…

«Acerbi è un ottimo acquisto, in principio è arrivato in una piazza come il Milan ma poi la sua carriera è stata un po’ sfortunata. Quando è giunto al Sassuolo ha dimostrato a tutti le proprie capacità e così sta facendo con la maglia della Lazio. Francesco Acerbi è un leader, non c’è altro da aggiungere», conclude Silvagni.

Articolo precedente
petrucciIl rinnovo di Milinkovic è ai dettagli: la prossima settimana l’agente sarà a Roma
Prossimo articolo
Lotito lazio marottaLimite prestiti FIFA, Lotito migliora col tempo: la situazione della Lazio