Serie B: nuovo filone di calcioscommesse, indagato Izzo

calcioscommesse
© foto www.imagephotoagency.it

Nuovo scandalo nel mondo del calcio, questa volta i campi imputati sono quelli di Serie B, nella stagione 2013/2014. Secondo un’indagine condotta dalla Procura di Napoli, alcune partite di quel campionato sarebbero state truccate dalla criminalità locale e proprio per questo sono state emesse 10 ordinanze di custodia cautelare, persone vicine al gruppo camorristico Vanella Grassi di Secondigliano.

 

Tra gli indagati fa clamore il nome di Armando Izzo del Genoa indagato per il reato di partecipazione esterna ad associazione mafiosa. Due sono le partite sulle quali la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli ipotizza il reato di frode sportiva. La prima è Modena-Avellino del 17 marzo 2014; la seconda è Avellino-Reggina del 25 maggio dello stesso anno. Oltre a Izzo la DDA di Napoli indaga anche su Francesco Millesi ora in forza all’Acireale e l’ex calciatore Luca Pini. Per tutti e tre la Dda ipotizza un concorso esterno, senza un inserimento organico, alle attivita’ del clan di camorra “Vanella Grassi”.