Serie A, Sky risponde a Spadafora: «Leggi non superabili per partite in chiaro»

Serie A
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo le accuse da parte del ministro, l’emittente televisa risponde duramente alle accuse sulla trasmissione in chiaro

Botta e risposta fra Sky e Vincenzo Spadafora: il ministro aveva accusato l’emittente televisiva insieme alla Lega per non aver consentito la trasmissione in chiaro della partite della Serie A. Dopo le accuse avanzate dal politico, arriva la risposta di Sky che precisa in una nota all’ANSA:

«Ci spiace constatare che le dichiarazioni del signor ministro dello sport non corrispondono alla verità dei fatti. Infatti Sky da molti giorni aveva dato la piena disponibilità sia alla visione di Juventus-Inter sui propri canali in chiaro (TV8 e Cielo) che alle partite di cui Sky detiene i diritti a pagamento. TV8 e Cielo sono disponibili sulla piattaforma digitale terrestre per tutti i cittadini e a tutti gli appassionati e non solo ai propri abbonati. Le norme e leggi attuali non sono superabili e la Lega Calcio di Serie A lo ha più volte dichiarato e chiarito».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy