Scudetto 1915, l’avv. Mignogna: «Aspettiamo la svolta elettorale, per domani abbiamo in mente un’iniziativa speciale»

scudetto 1915
© foto Lazio News 24

In occasione del match di domani tra Lazio e Genoa l’avv. Gian Luca Mignogna è tornato a parlare della lotta per la riassegnazione dello Scudetto del 1915

Mancano poco più di 24 ore a Lazio-Genoa valida per la quinta giornata del campionato di Serie A. Una partita che per forza di cose rievoca anche il famoso Scudetto del 1915 che la Lazio sta cercando in tutti i modi di riottenere. Proprio l’avvocato Gian Luca Mignogna è intervenuto ai microfoni di Elle Radio per parlare nuovamente della questione: «Dal punto di vista istituzionale non si muove nulla per lo Scudetto del 1915, aspettiamo la famosa svolta elettorale in FIGC: si sono mossi però l’avvocato Pasquale Trane ed il Centro Studi Nove Gennaio Millenovecento, che hanno individuato documenti nuovi e importantissimi, che stroncano una volta per tutte ogni teoria oppositiva alle nostre rivendicazioni, attestando come la Lazio fosse campione del centro-sud e avesse dunque diritto ad un titolo che il Genoa si è di fatto auto-attribuito. Mi auguro che le elezioni del 22 ottobre arrivino a conclusioni certe. Nel caso si arrivi alla nomina ripartirà subito tutto l’iter della rivendicazione, c’è un’istanza di audizione in sospeso perché vorrei avere modo di parlare con chi di dovere per avere un confronto oggettivo della situazione, in quanto in virtù dei documenti individuati e soprattutto di quelli già in possesso della Federazione, è chiaro che la Lazio abbia diritto ad ex aequo».

NUOVE INIZIATIVE – «Per Lazio-Genoa di domani potremmo avere in mente un’iniziativa speciale: di sicuro per noi non sarà mai una partita come le altre, in accordo col Sodalizio, il Comitato Consumatori Lazio e la Consulta Biancazzurra stiamo cercando di organizzare qualcosa ad hoc per l’occasione, ma i tempi sono un po’ stretti, speriamo di farcela. Di sicuro c’è uno striscione che da tre anni, anche grazie all’aiuto della Consulta, del Lazio Club Segni e ora proprio del Sodalizio ricorda ogni domenica il titolo del 1915 allo Stadio Olimpico, il fatto che c’è una partita aperta e che vogliamo giocarcela fino in fondo. Per ottenere questo sacrosanto Scudetto occorre il sostegno di tutti. Purtroppo non abbiamo potuto per ora contare su quello delle istituzioni, col Comune sempre più vicino ad altre istanze, dimenticando invece le questioni laziali che per storia e tradizione andrebbero ricordate».

LA PETIZIONE – «Invito poi da qui al 22 ottobre a firmare ancora la petizione su change.org, e per la giornata di domani i siti laziali a ripubblicare il link della petizione per celebrare Lazio-Genoa e far crescere i numeri della nostra richiesta, che potranno essere messi sul tavolo della FIGC dopo le elezioni del 22 ottobre».