Connettiti con noi

News

Ruben Sosa: «Maradona conosceva tutti i miei gol con la Lazio»

Pubblicato

su

L’ex giocatore della Lazio, Ruben Sosa, svela un aneddoto che riguarda Diego Armando Maradona

«Ho avuto la fortuna di affrontare Diego Armando Maradona, quando io ero nella Lazio e lui nel Napoli, ma anche in nazionale argentina. Era una persona sensibile, amichevole». Così Ruben Sosa, ex giocatore biancoceleste, ricorda “El Pibe de Oro”, in una intervista a El Espectador.

«Pensavamo stesse recuperando, la notizia della morte ha sorpreso e gettato nello sconforto tutti coloro che amano il calcio. Vinceva da solo le partite, io dicevo che aveva tre mani perché il suo piede lo consideravo una mano. Mi ricordo noi due contro nell’ultima sfida della stagione tra Lazio e Napoli, i tifosi urlavano il suo nome. Era incredibile – ammette Ruben Sosa -. Non era facile essere Maradona, non viveva come una persona normale. Io credevo non mi conoscesse, ma la prima volta che lo incontrai iniziò a parlarmi, conosceva tutti i dettagli dei gol che avevo fatto nella Lazio. Diego era un Dio. È stato uno dei migliori. Vincere il campionato col Napoli non era un’impresa da tutti. Ha tolto il posto ai ricchi, al Milan che a quel tempo dominava».