Rigori in Europa, in Serie A pochi tiri dal dischetto: il dato

rigore immobile
© foto As Roma 30/10/2019 - campionato di calcio serie A / Lazio-Torino / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: gol Ciro Immobile

In Serie A il numero di rigori assegnati ha subito un netto calo rispetto alla scorsa stagione

Pioggia di rigori nei principali campionati europei, ma non in Italia. A differenza della passata stagione, in particolare nel periodo post Covid, in una stagione in cui Ciro Immobile, capocannoniere e Scarpa d’Oro, è riuscito a realizzarne ben 14, la Serie A è in controtendenza rispetto a Bundesliga, Liga, Ligue 1  e Premier, dove il numero di penalty concessi è in vertiginosa ascesa. Nell’analisi, condotta da ESPN. Lo scorso anno in Serie A sono stati assegnati ben 187 rigori (record), con un rigore assegnato in media ogni due partite. Nella stagione 2020-21, al momento, la media è salita a 2,8 (quasi un rigore ogni 3 partite). In Premier si sono già visti 41 penalty in 78 partite, uno ogni 1,90 partite: nelle 380 partite della stagione scorsa sono stati 98. In Germania viene concesso un rigore ogni 2,1 partite, in Spagna uno ogni 2,08.