Peruzzi: «Obiettivo Champions. Strakosha? Crediamo in lui». Sul derby…

lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Angelo Peruzzi fissa l’obiettivo: «Tutti focalizzati per arrivare in Champions. Strakosha? Deve migliorare. Roma? Ricordo ancora il mio primo derby…»

La Lazio sta lavorando nel quartier generale di Formello per il derby di domenica. Una partita importante, non solo per la classifica, ma soprattutto per il morale di tutto l’ambiente. Dei prossimi obiettivi della Lazio e non solo, ne ha parlato il club manager biancoceleste, Angelo Peruzzi, al canale egiziano On Sport«Quando giocavo alla Roma, la squadra era molto forte mentre la Lazio era più debole. I biancocelesti hanno vissuto momenti difficili. Ora entrambe le squadre sono valide ed è un orgoglio per la città vederle lottare per i primi 4/5 posti. In questa stagione giochiamo tutte le partite con il 3-5-2. Bravo Inzaghi a rendere speciale la squadra con questo modulo, ha voluto dare una propria impronta di gioco. La forza della Lazio sta proprio nel gioco, spesso e volentieri l’abbiamo dimostrato durante le gare. Ovviamente non ci si riesce sempre perché ci sono anche gli avversari, ma stiamo facendo bene».

OBIETTIVO CHAMPIONS – «Fino a un mese fa avevamo fatto benissimo, poi l’ultimo periodo abbiamo perso e pareggiato alcune gare. Forse perché siamo stanchi di giocare tre gare in una settimana, siamo arrivati un po’ scarichi e qualche risultato l’abbiamo sbagliato. Ora la nostra attenzione è tutta focalizzata sul qualificarci per la Champions League. La lotta è bella forte perché ci sono quattro squadre in competizione per due posti: Lazio, Roma, Inter e Milan».

DERBY – «A Roma si inizia a parlare del derby un mese prima della partita e si continua fino al mese successivo: esiste solo quello. La gente a Roma vede il derby in modo diverso rispetto alla gente di Milano. La mia prima esperienza in una stracittadina? All’epoca l’Olimpico mi sembra che contenesse 80mila persone, adesso un po’ di meno. Era tutto pieno e quindi è stato davvero bellissimo».

ALISSON E STRAKOSHA – «Alisson è fantastico, molto bello da vedere in azione. L’anno prossimo tutti i grandi club in Europa lo vorranno e il mercato per la Roma sarà duro. Strakosha è un giovane portiere, ha dei difetti ma abbiamo fiducia in lui».

RITIRO DI BUFFON – «Solo lui sa se il suo corpo vuole allenarsi e giocare oppure no. Quando sento che il mio corpo non vuole più allenarsi decido di andare in pensione. Se non sente che è ancora giunta l’ ora, che continuasse».

LOTTA SCUDETTO – «E’ ancora tutto da decidere. Sarà il campo a dire chi la spunterà. Juventus e Napoli vincono sempre. I bianconeri potrebbero anche superare quota 100 punti in campionato».

Articolo precedente
roma alissonAlisson: «La Lazio sta facendo molto bene. Temo Immobile e Milinkovic…»
Prossimo articolo
roma Di francescoA Di Francesco il premio Enzo Bearzot