Parma Lazio, Inzaghi: «I ragazzi sono stati meravigliosi. D’Aversa? Nessuna lite»

lazio inzaghi
© foto As Roma 02/02/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Spal / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Simone Inzaghi

Al termine del match al Tardini, il tecnico della Lazio ha commentato così la vittoria contro il Parma di D’Aversa

Un’altra importantissima vittoria per la Lazio che con l’1-0 contro il Parma raggiunge quota 53 punti in classifica, a un punto dalla Juventus e in attesa del derby di Milano. Ecco cos’ha detto mister Inzaghi ai microfoni di Sky Sport:

«Abbiamo fatto una grande partita contro un avversario non semplice. I ragazzi sono stati meravigliosi e l’unico neo è non aver fatto il 2-0. Siamo stati attenti e sono molto soddisfatto e la classifica è sempre più bella. Vincere qui è molto bello, soprattutto davanti ai nostri tifosi che ci hanno seguito fino a qui. Jony è un piacere vederlo allenare, così come Marusic e Parolo. Lo spagnolo si sta ritagliando molto spazio e sono veramente contento per le sue prestazioni. Con questa compattezza di squadra si va veramente avanti. Faccio tanti complimenti a Marotta per il grande lavoro che sta facendo con l’Inter. Domenica prossima sarà una grande partita visti i nostri precedenti. Quando sono andato ad abbracciare Caicedo l’ho ripreso sulla posizione. C’è grande alchimia con i miei ragazzi. Con D’Aversa siamo amici, sono andato verso la sua panchina ma credo che la Lazio abbia meritato veramente. Credo sia più netto il fallo su Correa. Non c’è altro commento da fare sul match vinto da un’ottima Lazio».

Il mister ha poi tenuto la consueta conferenza stampa al termine della partita

«La classifica dice questo e l’abbiamo meritato. I ragazzi stanno dando vita a partite entusiasmanti. A quattro giorni dalla partita con il Verona, la più dispendiosa siamo stati bravissimi. L’unico neo è stato non fare il secondo gol e ci avrebbe consentito di non soffrire negli ultimi dieci minuti con le palle lunghe. Il Parma è ben allenato da D’Aversa. Mi sento di dire che stiamo tenendo il passo di Inter e Juventus. Se non ci fossero stati loro saremmo in testa. Vedremo domenica sera all’Olimpico contro l’Inter. No. Dobbiamo dar seguito a queste ottime prestazioni. Come hanno detto i ragazzi a 4-5 dalla fine guarderemo la classifica. Io adesso guardo le prestazioni. Mercoledì nonostante il pareggio ho detto in conbferenza che i ragazzi erano stati bravissimi. Stasera temevo molto uesta partita. La soddisfazione più grossa per me da allenatore è che la squadra non risenti dell’assenza di 4-5 titolari. Merito del mio staff che lavora sempre bene. Lo spirito che ci ha portato qua, a fare 53 punti dopo 23 partite. C’è spirito di squadra, i ragazzi sono fantastici. Quello che si nota è lo spirito di squadra di chi gioca e chi non gioca. Stasera per come si allena meritava di giocare Lukaku, poi ho Vavro, Adekanye, Minale e Djavan Anderson ci siutano tantissimo a preparare le partite. Proto e Guerrieri danno un suppoorto sensazionale. Il mio primo pensiero va ai tifosi, non sembrava di giocare in trasferta. La gente ci ha sostenuto sempre. Tutti stanno crescendo. Patric, Ramos e Acerbi hanno fatto benissimo. Radu non ha sbagliato una partita. Bastos quando è stato impiegato è stato eccezionale. Vavro sta mordendo il freno per rientrare. Merito loro, ma merito di tutta la squadra».

Il mister è intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style Radio

«Sporca no, abbiamo sofferto non avendo fatto il secondo gol ma comunque la vittoria è meritata. Siamo stati ottimi perchè abbiamo organizzato la partita in pochissimo tempo. Ieri non ho visto la partita, stavo giocando a briscola (ride ndr). Domenica prossima sarà una grande gara, ci sarà tanta gente ma ciò che più mi preme è fare i complimenti ai miei ragazzi e concedergli un giorno e mezzo di riposo che se lo sono meritati in modo tale da recuperare bene. Jony e Marusic sono stati bravissimi: Adam si meritava quest’opportunità e ci ha aiutato con la felicità. E’ un piacere vedere giocare Luis Alberto che dispensa calcio ma tutti hanno fatto grandi cose».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy