Paoli: «La Coppa Italia è nel DNA della Lazio. Wallace? Disastroso…» – ESCLUSIVA

© foto @Facebook

ESCLUSIVA LN24 – Alessandro Paoli, giornalista sportivo ed opinionista televisivo, è intervenuto ai nostri microfoni

La Lazio ha dato il definitivo addio al sogno Champions League nella sconfitta di domenica pomeriggio contro la straordinaria Atalanta di mister Gasperini. Per parlare della situazione in casa biancoceleste si è espresso in esclusiva ai microfoni di Lazionews24.com Alessandro Paoli, giornalista sportivo e opinionista televisivo. Ecco ciò che ha detto.

La Lazio è caduta contro un’Atalanta in ottima forma, ma i biancocelesti potevano e dovevano sicuramente fare meglio. Wallace è l’immagine lampante della situazione in casa capitolina…

«La Lazio, tra il mese di aprile e questo inizio maggio, ha gettato alle ortiche la possibilità di giocarsi l’accesso alla fase a gironi della prossima Champions League. 4 punti in 6 partite sono un bottino esiguo per la formazione di Simone Inzaghi che, nonostante una rosa sulla carta competitiva per un obiettivo simile, non può, a questo punto della stagione, ritrovarsi all’8° posto. Wallace è stato semplicemente disastroso in occasione della gara interna contro l’Atalanta, non credo possa essere definito in un altro modo».

C’è la possibilità che la Lazio possa rimanere fuori dalle competizioni europee, sarebbe davvero qualcosa di terribile considerando il lavoro svolto da Inzaghi…

«La possibilità c’è, ma non voglio immaginare se dovesse accadere come verrebbe accolta la cosa dalla tifoseria biancoceleste. A mio modesto parere, la Lazio è una squadra che, per lunghi tratti della stagione, ha prodotto un buon calcio con Simone Inzaghi capace, il più delle volte, di sopperire a difetti strutturali della propria rosa portando i giocatori a performare al di sopra delle proprie potenzialità sulla carta».

La vittoria della Coppa Italia oltre che rappresentare l’accesso in Europa League, sarebbe la giusta ciliegina per una stagione da considerare altrimenti fallimentare…

«La Coppa Italia sarebbe la panacea biancoceleste. Un successo metterebbe a tacere molte critiche perché, a conti fatti, saresti nella fase a gironi dell’Europa League ed avresti messo in bacheca un altro trofeo. Ritengo che la Lazio, per ovvie ragioni, concentrerà tutte le energie fisiche e mentali per centrare la settima Coppa Italia della propria storia», conclude Paoli.