Connettiti con noi

Europa League

Le pagelle di Lazio-Steaua: Immobile da record, Anderson incontenibile, che sicurezza Patric!

Pubblicato

su

Le pagelle di Lazio-Steaua, partita terminata 5-1 per la squadra di Simone Inzaghi che accede agli ottavi di finale di Europa League

STRAKOSHA: Praticamente inoperoso, viene sollecitato soltanto dai suoi compagni per far ripartire l’azione. Bravo sul gol subito, ma Gnohéré si conferma fortunatissimo. VOTO: 6.5

PATRIC: Attento, puntuale e preciso. Inzaghi lo butta dentro all’ultimo e lui ripaga appieno la fiducia. VOTO: 6.5

DE VRIJ: Alla sua prima partita dopo il divorzio ufficiale poteva essere condizionato, ma complice la maturità del pubblico laziale, la sua prestazione non ne risente. Lì dietro comanda lui. VOTO: 6.5

CACERES: Prende una botta al ginocchio e chiede il cambio. Non dovrebbe essere nulla di grave. (Dal 26’ BASTOS: Entra a freddo e si becca subito una strigliata da Inzaghi che lo vede poco concentrato. L’angolano risponde un minuto dopo firmando il gol del 2-0. Prova finalmente convincente dopo un periodo non troppo esaltante. VOTO: 6.5)

BASTA: Spinge poco e con razionalità. Dalla sua parte si sposta spesso Felipe che gli toglie spazio sulla fascia, Dusan allora amministra la sua zona e si comporta da quinto difensore aggiunto. Diligente. VOTO: 6

PAROLO: Il solito e instancabile motorino del centrocampo. Ha sui piedi la palla del 2-0, ma spreca incredibilmente. Quantità e qualità, dimostra ancora una volta perché è uno dei leader di questa squadra. VOTO: 6.5

LUCAS LEIVA: Semplicemente fantastico. Recupera e gestisce una quantità innumerevoli di palloni. Dalle parti di Liverpool qualcuno si starà ancora mangiando le mani. VOTO: 7

LUIS ALBERTO: Il suo rendimento non cala pur cambiando ruolo. Fa quello che vuole e con Felipe e Immobile manda il tilt il meccanismo difensivo avversario. E’ uno di quelli più utilizzati e Inzaghi gli risparmia l’ultima mezz’ora. VOTO: 7.5 (Dal 67′ MURGIA: Si prende una pallonata in faccia che da il là al contropiede del 5-0. Solita intraprendenza e personalità. Questa è la sua competizione. VOTO: 6)

LULIC: Serve ad Immobile la palla che dà il là alla rimonta. Per il resto solita gara di corsa e sostanza. VOTO: 6

FELIPE ANDERSON: La copertina oggi è tutta da dividere con Immobile. Due assist ed un gol. Questo è il Felipe che conosce la gente laziale. Non poteva tornare in modo migliore. Ora Inzaghi ha una freccia in più nel proprio arco. VOTO: 8 (DAL 74′ CAICEDO: Entra a giochi praticamente fatti. S.V.)

IMMOBILE: Alla sua prima da titolare in Europa League impiega 7 minuti per far capire alla Steaua che tipo di serata sarà. Spreca tanto nel primo tempo, ma non può sbagliare i due cioccolatini solo da scartare che gli serve Felipe Anderson. Cinque gol in due partite. Il primo italiano a segnare una tripletta in Europa League. Ciro è tornato. VOTO: 8.5

INZAGHI: Il compito più difficile della serata spetta a lui: mandare in campo una formazione competitiva e allo stesso tempo senza qualche titolare. Ci riesce e si prende giustamente il merito per questa vittoria larghissima. Stupisce tutti con la mossa di Patric sul centro-destra e anche stavolta ha avuto ragione lui. Per la prima volta lancia dall’inizio Luis Alberto e Felipe Anderson con Immobile e i risultati sono fantastici. Adesso lì davanti ha tante soluzioni e gli spetterà un altro ingrato compito: far in modo di non scontentare nessuno. VOTO: 7.5

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.