Rivivi il live – Lazio, presentata la seconda maglia sulla terrazza della Rinascente – FOTO e VIDEO

parolo lulic berisha lazio
© foto @LazioNews24

Lazio, alla Rinascente saranno svelate le maglie della prossima stagione – FOTO & VIDEO

Dopo le visite mediche e le prime sgambate a Formello, la Lazio si prepara ad iniziare la nuova stagione con la presentazione ufficiale delle nuove magliette. Questa sera, come da programma, i giocatori saranno nella bellissima location della Rinascente Roma, piano meno uno, dove alle 21 sfileranno con le nuove divise che saranno utilizzate per la stagione 2018-19. Oltre alla prima, ci sarà anche la maglia away, che sarà utilizzata per l’Europa League. Lazionews24.com seguirà l’evento e in tempo reale vi mostrerà foto e video della serata.

AGGIORNAMENTO ORE 22.33 – Si chiude l’evento sulla terrazza della Rinascente.

AGGIORNAMENTO ORE 22:30 – L’ultimo a prendere la parola è stato Marco Parolo, come sempre molto attivo in questi eventi: «L’obiettivo principale è vincere la prima di campionato, l’anno scorso l’abbiamo pareggiata (ride, ndr). La maglia l’ho indossata molto bene, è molto bella. Sono bellissime tutte, bravi a chi l’ha scelte. Speriamo di essere degni di indossarle, partendo dalla prima di campionato».

AGGIORNAMENTO ORE 22:25 – Il microfono è poi passato al capitano, Senad Lulic: «Maglie spettacolari, le ho viste prima di voi. L’importante è indossarla con onore, daremo sempre tutto in campo. Questa è una maglia storica, mi piace è la mia maglia preferita da quando sono alla Lazio. Ringrazio la Macron. Obiettivo Champions? Non voglio parlare adesso di obiettivi, abbiamo appena cominciato. L’importante è lavorare bene in ritiro, poi decideremo dove arrivare».

AGGIORNAMENTO ORE 22:10 – Successivamente ha parlato nuovamente il presidente Lotito: «La maglia che incarna il carattere, la storia di questo club. Valori e sacrificio, capacità di lottare. Questo club ha avuto tante vicissitudini, è andato avanti grazie all’apporto dei tifosi che hanno sostenuto la squadra anche finanziariamente. Quella maglia incarna un momento di grande difficoltà che solo grazie alla voglia di esserci. L’aquila simbolo di Libertà di decidere del nostro destino. In passato eravamo colonie, oggi siamo protagonisti del mondo del calcio. Vogliamo avere un andamento costante di crescita, ma basato su una forza di cemento. Oggi siamo sereni, se qualcuno chiedere qualcosa deve bussare alla porta dove trova un padrone che decide se aprile o no, alle condizioni che noi dettiamo. Essere liberi è fondamentale, avere la forza di decidere il nostro destino e vedere un futuro radioso. Scorsa stagione? I risultati dipendono da fattori imponderabili. Abbiamo meritato sul campo una certa posizione, non ci è stata assegnata, ne abbiamo preso atto con compostezza. Speriamo che non ci siano nuovamente quegli errori che hanno condizionato il nostro posizionamento. Abbiamo portato a casa un trofeo, ogni tanto ci portiamo avanti nel lavoro, speriamo di poter compiere l’opera definitiva che è quella che meritiamo».

AGGIORNAMENTO ORE 22:05 – E’ intervenuto sul palco prima di svelare la seconda maglia, anche l’amministratore della Macron, Gianluca Pavanello: «Noi come Macron siamo felici di essere partner della Lazio. Vogliamo sviluppare insieme prodotti di qualità, speriamo di lavorare sempre col club per cose sempre più accattivanti. La maglia bandiera è stata presentata anni fa, in cui la Lazio non aveva un periodo facile. Quando presentammo la maglia non era un momento facile, dopo la presentazione la Lazio arrivò a conquistare la Champions. L’augurio adesso è quello di fare ancora meglio. Sono tanti anni che i tifosi chiedono la maglia bandiera e noi ci vantiamo che questa sia diventata di culto e cessarne la produzione. Molti l’hanno chiesta ancora. Dopo anni, abbiamo creduto fosse giusto riproporla sin dall’inizio».

AGGIORNAMENTO ORE 22:00 – Ha avuto inizio l’evento alla Rinascente. Prende la parola il responsabile del marketing Marco Canigiani: «Abbiamo creato un museo virtuale della Lazio, online. Il nostro team ha raccolto i cimeli della Lazio, da poco, sul nostro sito, questo museo è online. E’ stato un anno lunghissimo per raccontare cosa rappresenta questo club e cosa ha rappresentato nella storia, è stato un lavoro certosino».

AGGIORNAMENTO ORE 21.40 – A margine dell’evento sono intervenuti a Lazio Style Channel il presidente Claudio Lotito (QUI le sue dichiarazioni), il portavoce della società Arturo Diaconale (QUI le sue parole) e i giocatori Francesco Acerbi (QUI le sue parole), Thomas Strakosha (QUI le dichiarazioni), Lucas Leiva (QUI le dichiarazioni).


AGGIORNAMENTO ORE 21.30  – I giocatori si sono fermati a firmare autografi ai tifosi.

CALCIOMERCATO – L’ADDIO DI FELIPE ANDERSON: CLICCA QUI

Articolo precedente
Leiva: «Abbiamo perso la Champions per un gol, ora vogliamo riprendercela!»
Prossimo articolo
scudetto 1915Scudetto 1915, avv. Mignogna: «Laziali, continuiamo a lottare insieme contro chi ci ostacola!»