L’ex arbitro Mazzoleni: «Ricordo l’esordio con la Lazio. E sul rigore di Patric…»

mazzoleni
© foto www.imagephotoagency.it

Ai microfoni di Radio Sei è intervenuto l’ex arbitro Paolo Mazzoleni per presentare il suo nuovo libro ‘La mia regola 18’

Si parla subito del rigore concesso a Bernadeschi sul fallo di Patric in occasione di Juventus-Lazio giocata nella stagione 2017-18: «C’è da sottolineare innanzitutto l’importanza della Var. Io l’avrei voluta già quando ho iniziato ad arbitrare, ci solleva da un compagno di viaggio come l’errore che in Italia non siamo disposti ad accettare. Io in quell’episodio mi ero perso il fallo in diretta. Posso dire che con alcuni giocatori si ha quel feeling particolare che però non va ad inficiare la professionalità dell’arbitro. Bernardeschi è stato sempre un giocatore collaborativo, non è che gli ho chiesto cosa dovessi fare, ma lui mi disse che non avrebbe mai fatto nulla per mettermi in difficoltà. In campo poi mi fece consegnare una sua maglia per manifestare la sua stima, prendendo in cambio una mia maglia. Mi ha fatto molto piacere come episodio, capitato anche con altri giocatori di altre squadre», ha spiegato Mazzoleni.

Non può dimenticare il suo esordio: «Ricordo tutte le prime partite, tra cui con affetto l’esordio in Serie A a Roma. La ricordo bene perché quando ho fatto il servizio militare nel 1993 a Orvieto alle volte eravamo chiamati a fare servizio a Roma. Quando passavo dall’Olimpico avevo la voglia di chiudere gli occhi e pensare di entrare con i miei tacchetti dentro a quel prato. Iniziare e finire lì è stato molto bello».