Lazio, Ledesma: «Coppa Italia qualcosa di unico. Ho pianto insieme a Manzini» – ESCLUSIVA

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, Cristian Ledesma è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni per ricordare lo storico trionfo di sette anni fa

Il 26 maggio 2013 è una data che rimarrà per sempre impressa nella storia di Roma: la Lazio vince la Coppa Italia, battendo in finale i rivali giallorossi e conquista così la gloria eterna. Un protagonista di quella partita è stato Cristian Ledesma che ai nostri microfoni ha ripercorso quel memorabile giorno:

Le emozioni al momento del triplice fischio…

«Il triplice fschio non l’ho sentito perchè ero negli spogliatoi. Quando è venuto a prendemi il fisioterapista, ho capito che era finita e sono impazzito. Non sono riuscito a correre perchè avevo tanto dolore, ma ho salito le scale e sono andato a festeggiare con i compagni. La prima persona che mi sono trovato davanti è stata Maurizio Manzini: ci siamo abbracciati e siamo scoppiati a piangere perchè era una cosa unica».

L’atmosfera prepartita ed il discorso di Petkovic negli spogliatoi…

«Le sensazioni che abbiamo provato nel prepartita erano soprattutto la voglia e la determinazione di scendere in campo per smaltire tutta quella adrenalina che avevamo nel corpo. Per quanto riguarda il discorso del mister, devo dire che è stato bravo lui a trasmetterci tranquillità e calma prima di una partita del genere, ovviamente senza tralasciare la parte tecnica».

Il ricordo più bello…

«Uno in particolare da scegliere è difficile, perchè anche se sono passati già sette anni, di quella giornata mi ricordo tutto: il prima, il dopo i festeggiamenti… Più che altro, mi ricordo tutto quel tempo passato sul campo dal momento in cui l’arbitro ha fischiato la fine della partita fino ai festeggiamenti post premiazione. Abbiamo festeggiato insieme ai nostri tifosi ed anche alle nostre famiglie e probabilmente questo è il ricordo più bello: festeggiare con tutto il mondo Lazio dentro il campo perchè quella era casa nostra ed era giusto stare lì tutto il tempo».

Sulla stagione attuale…

«La Lazio sta facendo un ottimo campionato. Inzaghi ha fatto un grande lavoro e la squadra rispetto alla stagione scorsa è più matura e consapevole della propria forza. Era la più in forma del campionato, poi purtroppo si è fermato tutto. Penso che in caso di ripresa, possa veramente vincere lo scudetto perchè stai ad un punto dal primo posto: non è più un sogno, è realtà».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy