Connettiti con noi

Hanno Detto

Lazio Women, Morace: «Il posto del Pomigliano spetterebbe a noi…»

Pubblicato

su

Le ragazze della Lazio Women hanno rifilato cinque gol al Chievo Verona, nella giornata di ieri: Carolina Morace ha commentato così il momento

La Lazio Women rimane agganciata alla vetta grazie alla vittoria di ieri contro il Chievo Verona. Ai microfoni del canale ufficiale, è Carolina Morace a descrivere tutto l’orgoglio per le sue ragazze:

FORMA – «Le ragazze stanno dando il massimo ed io ho dovuto alzare il ritmo ed il livello degli allenamenti. Sono impressionata dallo stato di forma della Castiello, è arrivata a fine gara provando anche dei dribbling: all’inizio non provava questi gesti tecnici, questo certifica che quando cresce la forma, si migliora anche tecnicamente perché si sta bene e si provano determinate giocate in fiducia».

GARA – «Quando arrivano i risultati e fisicamente si sta bene, le calciatrici riescono a dare qualcosa in più anche sul piano della personalità. La gara di ieri con il Chievo è stata costruita provando a fare gioco sulle fasce: la formazione clivense aveva superiorità numerica nelle zone centrali del campo, mentre noi abbiamo provato a fare la differenza sulle corsie laterali».

GIOCO – «Vogliamo rubare il pallone in zone offensive portando un pressing alto per avere più possibilità di fare gol. Le mie ragazze non si sono mai fermate, nonostante il risultato, e l’intero gruppo ha giocato con la forte intenzione di non prendere alcuna rete. Questa è la mentalità che deve avere una grande squadra. La prestazione di ieri è stata la migliore per applicazione, ma la più bella deve ancora arrivare perché le ragazze stanno crescendo e stanno rispondendo sempre in maniera molto positiva. Nella prossima gara ci mancherà Di Giammarino ed affronteremo l’Orobica, una formazione che ha già giocato in Serie A. Dovremo imporre il nostro gioco come stiamo cercando di fare di gara in gara: in settimana studierò la miglior strategia da proporre alla squadra».

CLASSIFICA – «Stiamo guardando avanti, ma anche dietro. Ieri ho visto il Pomigliano, quel posto di graduatoria spetterebbe a noi…».

Advertisement