Lazio, Simone Inzaghi il mediatore: Luis Alberto non sparisce

© foto As Roma 01/10/2017 - campionato di calcio serie A / Lazio-Sassuolo / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: esultanza gol Luis Alberto

Il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, lavorerà per ricucire lo strappo tra Luis Alberto e la società, dopo la polemica del week-end dello spagnolo per il (presunto) ritardo del club nel pagamento degli stipendi

Non solo allenatore, psicologo e motivatore, ora anche mediatore. E’ il compito e il nuovo ruolo che spetterà a Inzaghi nei prossimi giorni per risolvere la grana Luis Alberto. Un suo fedelissimo. Colui che trasforma e rende belle le idee dell’allenatore in campo. Una stagione senza pace per il tecnico della Lazio che sin dall’avvio del campionato si è barcamenato in mezzo alle difficoltà, trovando sempre una soluzione sul terreno di gioco. Stavolta però la missione è ardua. La più difficile. Lui in mezzo, da una parte il ribelle Luis Alberto, dall’altra la società, ancora più furente e ferita che mai dalle parole dello spagnolo. Lo sfogo del giocatore, che ha fatto infuriare pure la tifoseria, non ha giustificazioni, e lo sa bene anche Simone, tanto da ribadirlo al diretto interessato sabato mattina prima dell’allenamento. E il tecnico, da un certo punto di vista, è quello che ci è rimasto più male perché totalmente spiazzato dall’uscita del suo giocatore di maggior talento. Così si legge sull’edizione odierna de Il Messaggero.