Lazio, Milinkovic diviso tra rinnovo e Real Madrid. E i ‘Blancos’ giocano al ribasso…

morabito
© foto www.imagephotoagency.it

Giorni decisivi per il futuro di Milinkovic: il Real Madrid gioca al ribasso e sui tempi, mentre la Lazio prepara il rinnovo

Mercoledì sera il ds Tare e Sergej Milinkovic si sono confrontati a lungo. Al centro della discussione, ovviamente, il futuro del ‘Sergente’. La strategia della Lazio è ormai chiara: portarlo subito al rinnovo per evirare la cessione. Nonostante le parole di Florentino Perez, il Real Madrid continua ad essere interessato: l’agente Kezman sta agendo da intermediario, tenendo i contatti tra le due società, non ancora sfociati in un’offerta ufficiale. I ‘Blancos’ seguono Milinkovic da due anni e nell’inverno 2017 si erano avvicinati mettendo sul tavolo ben 70 milioni. I biancocelesti – scrive il Corriere dello Sport – stanno provando ad aprire due tavoli. Uno dedicato all’ascolto delle offerte e l’altro al possibile rinnovo del classe ’95. Lotito sarebbe disposto a raddoppiargli lo stipendo, inserendo magari una clausola da 150 milioni.

I TEMPI – Da qui al 17 agosto può succedere di tutto: il rischio di una cessione last minute esiste come c’è margine per il rinnovo. Il pericolo riguarda i tempi, visto che il mercato spagnolo resterà aperto sino al 31 agosto. Il Real può dunque giocare d’attesa, provando a mettere in difficoltà la Lazio con una proposta da 90-100 milioni dopo il 17 agosto. Tare starebbe cercando di convincere Sergej a prendere una decisione finale, evitando il rischio di una cessione intorno a Ferragosto.

Articolo precedente
lazzari calciomercato lazioCalciomercato Lazio, Inzaghi sogna Lazzari: il nodo è Basta, e non solo…
Prossimo articolo
PAIDEIA – Visite mediche per Oikonomidis: per la Lazio un altro esubero da vendere