Connettiti con noi

Campionato

Verso Lazio Juve, Sarri e il rischio emergenza terzini: le soluzioni

Pubblicato

su

Lazio-Juve si avvicina a piccoli passi e Sarri potrebbe trovarsi a fare i conti con una vera e propria emergenza terzini

Weekend di pausa per il campionato di Serie A, ma intanto in casa Lazio continua l’avvicinamento al big match di sabato contro la Juventus. Ma ecco che Maurizio Sarri potrebbe fare i conti con una vera e propria emergenza nel reparto terzini. Infatti all’infortunio di Lazzari, fermatosi nella sfida di domenica scorsa contro la Salernitana e alle prese con una lesione, a preoccupare il mister dei biancocelesti è la positività al Covid di Marusic, ufficializzata nella giornata di ieri.

SITUAZIONE – Tutto comunque appare essere ancora in bilico. L’ex Spal in questi giorni non sta ovviamente partecipando agli allenamenti con il resto dei suoi compagni e le sue condizioni fisiche sono da valutare. Non può essere escluso un suo recupero e questo ovviamente risolverebbe le problematiche per la partita contro i bianconeri. Discorso simile per il montenegrino, che si spera ritorni negativo in questi giorni. Nel caso però di una doppia assenza, l’ex allenatore del Chelsea dovrà inevitabilmente studiare una soluzione. E in realtà, tenendo conto della rosa della Lazio, le strade da percorrere non sembrano essere poi così tante.

CHANCE IMPORTANTE – La logica porterebbe a un inserimento di Radu sulla fascia sinistra, con lo spostamento di Hysaj a destra. Questo rappresenterebbe una chance importante per il rumeno, poco considerato da Sarri in quest’avvio di stagione e che è stato tra i protagonisti in negativo della debacle contro il Verona di qualche giornata fa. Il 35enne dunque potrebbe risolvere la grana terzini, dimostrando magari di meritare un po’ di fiducia in più. Occhio però anche all’ipotesi Patric, che nella sua avventura laziale ha giocato in più di un’occasione sulla fascia. Insomma, una scelta non facile e che potrebbe comportare dei rischi, visto anche il livello dell’avversario. La speranza è che questi giorni servano, oltre che per studiare un piano B, anche per far diventare l’emergenza solo un ricordo. Perché Lazio-Juve può comunque diventare un crocevia stagionale.