Lazio, Inzaghi a caccia di (altri) record: nel mirino Zoff ed Eriksson

Lazio juve
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Inzaghi vuole continuare a stupire. Il tecnico è in lizza per centrare altri tre record: nel mirino Zoff ed Eriksson

Simone Inzaghi. O meglio. ‘Signore dei record’. L’allenatore della Lazio, che tanto ha fatto bene nelle ultime stagioni, non è sazio, vuole continuare a stupire ancora, conquistandosi un posto in prima fila nella storia ultracentenaria del club. Dopo aver messo a segni diversi record e sfatato tanti tabù, tra cui quello del secondo anno in biancoceleste, Simone mette ora nel mirino mostri sacri come Zoff, Eriksson e Maestrelli. Il primo obiettivo, riporta Il Messaggero, è quello delle presenze totali sulla panchina della Lazio. Attualmente, Inzaghi è sesto a quota 158, Zoff è primo con 202 panchine, quarantaquattro in meno rispetto all’ex attaccante. Se non verrà esonerato, già con le gare in programma, il tecnico eguaglierà il Mito. L’eventuale qualificazione al turno successivo d’Europa League o di Coppa Italia gli consentiranno, poi, di essere primatista assoluto.

RECORD – Simone è in corsa anche per essere il migliore nelle vittorie stagionali. Qui il primo è Sven Coin 106, seguito da Zoff e Inzaghi a 83. Anche in questo caso gli basterà ottenere 24 successi per balzare in testa pure in questa classifica. L’ultima ‘sfida’ è sulle gare vinte in Serie A. Grazie ai tre punti ottenuti a Marassi, Simone ha superato Eriksson, 64 a 63, e con altre dieci vittorie farà meglio di Zoff, ancora primo con 73.