Inzaghi: «Questa Lazio farà divertire ancora. Vidal? Molto furbo…»

© foto As Frosinone 12/09/2020 - amichevole / Frosinone-Lazio / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Simone Inzaghi

Simone Inzaghi ha commentato il risultato di Lazio-Inter. Ecco le parole del mister nel post partita

Inzaghi, al termine di Lazio-Inter, ha commentato la gara ai microfoni di DAZN:

«Tre cambi forzati, abbiamo problemi in difesa, ma i ragazzi hanno avuto carattere e orgoglio. Con un po’ più di episodi…sappiamo come è l’Inter, che mercato è stato fatto e che allenatore hanno. Nel primo tempo siamo partiti bene, poi abbiamo subito il gol e la squadra ne ha risentito. Poi ci siamo riorganizzati, sapevamo di avere problemi oggettivi tra giocatori fuori e tesseramenti. Atalanta ed Inter avremmo voluto affrontarle più in là. Adesso avremo 15gg, coi nuovi acquisti sarà una Lazio che farà divertire.

Parolo? Gli faccio i complimenti perchè quel ruolo lo ha fatto due volte e per 10 minuti, durante la mia gestione. Può ricoprire il ruolo che gli chiedo, ma tornerà al suo posto perchè è un’ottima mezzala. Le problamatiche sapevo di averle, se ne sono aggiunte altre come Luiz Felipe che è molto importante per noi. In più avevo Radu che non avrei rischiato e si è aggiunto Bastos. Armini sta crescendo, ma per questi big match non è ancora pronto.

Immobile? Mi ha detto che è stato provocato, sa di aver sbagliato, ma Vidal è stato molto più furbo di lui. Juventus-Napoli? Sapevamo che con l’autunno i casi sarebbero riaumentati, ma sono fiduciosi perchè le autorità e il Governo sanno cosa fare. Resta un problema da risolvere». 

 

Il tecnico della Lazio è poi intervenuto in conferenza stampa dalla pancia dell’Olimpico, ecco le parole del mister piacentino.

«Ci sono capitati 3 infortuni, eravamo già in emergenza, non posso rimproverare nulla ai ragazzi, c’è stata anche l’espulsione di Immobile. Cosa mi preoccupa di più? In quel settore dovremo cercare di inserire giocatori nuovi e abbiamo diversi infortuni, abbiamo inserito Parolo a cui dobbiamo fare i complimenti perché ha giocato un ottimo secondo tempo contro attaccanti come Lautaro, Lukaku e Sanchez. Il rosso a Ciro? E’ stato provocato da Vidal, purtroppo ci è mancato nell’ultima mezz’ora perchè secondo me avrei potuto fare anche di più con lui in campo. Ci mancherà nelle prossime partite. Ho la convinzione che dopo queste tre partite in emergenza, con giocatori che non siamo stati capaci di inserire prima per diverse problematiche sul mercato, ce la siamo giocati alla pari. Con l’inserimento dei nuovi e qualche recupero secondo me faremo un’ottima stagione, spero tornerà presto anche Ramos, giocatore per noi importante. Juve-Napoli? Questa vicenda non la conosco bene, ero molto preoccupato per l’Inter, ora ci sarà un precedente. Mi spaventa la problematica del Covid, sapevamo che con l’autunno avrebbe potuto ripresentarsi ma sono sicuro che le autorità sapranno come agire in questo momento così delicato per la nostra nazione. Gli infortuni? Radu ha avuto il problema già avvertito con l’Atalanta, ieri aveva rassicurato tutti, Bastos ha avuto un problema all’adduttore, Marusic ha preso una brutta distorsione con Hakimi. Come mai non Caicedo? Avevo Fares che avrebbe dovuto giocare 20 minuti, avrei dovuto cambiare anche lui, ma Leiva e Luis Alberto avevano giocato le altre due gare, il Tucu quando eravamo rimasti in 10 a Bologna era rimasto unica punta, sono soddisfatto di lui. La Lazio recupera tanto dallo svantaggio nell’anno solare? Mi rende soddisfatto, il cuore che hanno messo i ragazzi nella ripresa mi soddisfa, era una gara difficile contro una corazzata che sappiamo avere una rosa lunghissima in tutti i reparti, ce la siamo giocata alla pari. Manuel Lazzari? Sono contento della sua convocazione in Nazionale, se la merita».

 

INZAGHI A LAZIO STYLE RADIO

«Bravi i ragazzi, prova di carattere contro una squadra fortissima nonostante l’emergenza e gli infortuni.

Sono contento perchè abbiamo dato tutto, abbiamo difficoltà oggettive di uomini, difensori. Nelle prime tre affrontare Inter ed Atalanta con pochi cambi mi dispiace.
Non avremo Immobile nelle prossime due, in campo abbiamo avuto l’inferiorità numerica per metà del secondo tempo.
Avrei volute qualche gol in più, avremmo potuto fare più male all’Inter, ma la partita l’abbiamo fatta. La pausa servirà per inserire i giocatori nuovi. Ho faticato parecchio con i ragazzi in questi giorni».

 

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy