Inzaghi: «Inter cinica, serve più determinazione. Bisogna ripartire, siamo in crescita!» – VIDEO

Simone Inzaghi commenta la sconfitta subita dalla Lazio per mano dell’Inter: le parole dell’allenatore in conferenza stampa a Sky e DAZN

La Lazio perde contro l’Inter: Icardi e Brozovic regalano i tre punti a Spalletti. Un pesante 3-0 che Inzaghi commenta così, durante la conferenza stampa post gara: «Siamo stati in partita, abbiamo creato presupposti, ma in queste partite non puoi permetterti di prendere un gol del genere. Poi abbiamo cercato la reazione, abbiamo creato. Non ricordo parate di Strakosha, ma è stata una vittoria netta dell’Inter, non dobbiamo cercare scuse o alibi perchè c’era Badelj. Ci lecchiamo le ferite, ma adesso ripartiamo già da domenica contro la Spal.
L’assenza di Leiva? Senz’altro la sua assenza ha pesato, ma dobbiamo solo ammettere che l’Inter ci è superiore, come ci è stato superiroe quei 20 minuti il 20 maggio. Non dovevamo concedere quel gol, l’Inter ha vinto meritatamente. Ci manca la convinzione che abbiamo nelle altre partite, però è anche vero che le altre squadre non possono permettersi Miranda e Handanovic, o Keita, de Vrij e Candreva in panchina. Forse era destino che dovessimo perdere, ripartiamo già domenica».

Le parole del mister ai microfoni di Sky

«Alibi non ce ne sono l’Inter ha meritato di vincere e noi dobbiamo essere bravi ad analizzare ciò che è successo. Giovedì abbiamo perso giocatori importanti ma l’Europa va giocata nel migliore dei modi. Dopo il primo gol abbiamo faticato nella ripresa abbiamo creato qualche situazione, non ricordo parate di Strakosha, lì Inter quando ha tirato ha fatto gol, è stata una squadra compatta in campo. Dobbiamo migliorare e fare meglio, nelle altre partite non troviamo Handanovic in porta, Miranda su Immobile e quindi in questo momento con determinate squadre fatichiamo. Noi dovevamo reagire meglio al primo gol ma come ho detto prima analizzeremo tutto per far si che la squadra continui a crescere, è giusto essere delusi ma domani dobbiamo già ripartire a testa alta in vista di domenica. Queste squadre sono forti, attrezzate e costruite per vincere il campionato, in alcune partite devi avere anche l’episodio, al di la dei giocatori. Milinkovic stasera ha fatto una partita a livello fisico buono ha cercato di darci una mano, non penso che la partita di giovedì abbia influito perché anche l’Inter ha giocato mercoledì contro il Barcellona, abbiamo giocato ad armi pari. Berisha ha avuto un ottimo impatto a parma, a Marsiglia aveva un piccolo problemino che è rimasto, si è allenato e per oggi mi aveva dato la sua disponibilità ma pensando anche a domenica ho fatto altre valutazioni, ho preferito preservarlo. Correa? Sta bene ma contro i difensori dell’Inter volevo partire con due attaccanti che stessero sui loro centrali, purtroppo quando è entrato in campo abbiamo preso il 3-0 che ha chiuso il match ma ha fatto 25 minuti molto buoni, ci può dare tanto da qua alla fine».

Le parole del mister a Lazio Style Channel

«Gol subiti? Dopo il primo, dovevamo reagire meglio ma avevamo davanti una grande squadra. Già domattina analizzeremo tutto quando ci alleneremo, non dobbiamo fare drammi, siamo comunque quarti, ma dobbiamo migliorare. Nervosismo? Non direi, non ricordo parate di Strakosha, noi abbiamo trovato Handanovic e siamo stati poco precisi, dobbiamo fare meglio in entrambe le fasi. Noi abbiamo avuto le nostre possibilità, nel secondo tempo abbiamo avuto più possesso. Abbiamo fatto 25 minuti molto buoni, poi abbiamo subito il primo gol. Domenica? Dovremo esser bravi ad analizzare e metterci alle spalle la parita, pensiamo alla Spal. Milinkovic? Ha fatto una partita fisica importante, come tutti i ragazzi che hanno cercato di dare quello che avevano. Abbiamo commesso errori sui primi due gol e contro una squadra come l’Inter non puoi permettertelo».

Le dichiarazioni di mister Inzaghi a DAZN

Infine, sono arrivate le dichiarazioni di mister Inzaghi a DAZN: «Dobbiamo migliorare, abbiamo incontrato una grande Inter, molto cinica che ha fatto gol. Non ricordo parate di Strakosha mentre ne ricordo di Handanovic, fermo restando che l’Inter ha meritato la vittoria. Noi dobbiamo crescere perché contro avversarie così forti fatichiamo, però dovevamo essere più cinici e determinati. Da dove riparte la Lazio? Riparte dal fatto che siamo in crescita, quarti in classifica e sappiamo che le nostre rivali non si possono fermare. Da domenica cercheremo di ripartire nel migliore dei modi. Lucas Leiva? Un giocatore importante è mancato, ma Badelj ha fatto un’ottima gara, poi si è fermato anche lui. Siamo in energenza ma abbiamo gli uomini per sopperire».

Articolo precedente
casoL’ex arbitro De Marco: «Var? Ha perso credibilità!». E sulla chiamata da parte dei capitani…
Prossimo articolo
acerbiLazio, la difesa è sotto accusa! Troppi gol subiti per sognare la Champions: i numeri