Lazio, è la stagione di Correa: da spaccapartite a titolare

© foto Twitter @OfficialSSLazio

Quella che sta per iniziare sarà la stagione del Tucu Correa: in un anno ha conquistato la fiducia di Inzaghi e dei tifosi che le sue grandi giocate

La nuova stagione sarà diversa per Joquin Correa. L’attaccante argentino in un anno ha conquistato la fiducia di Inzaghi e di tutto l’ambiente biancoceleste con le sue giocate che hanno fatto impazzire gli avversari. Come riporta Il Corriere dello Sport, alla prima sfida contro la sua ex squadra, la Sampdoria, El Tucu partiva dalla panchina. Era l’8 dicembre 2018, e da quel momento sembra passata un’eternità. Oggi è impossibile immaginare una Lazio senza Correa negli 11 titolari, è la certezza di Inzaghi. È l’unico calciatore in rosa in grado di saltare l’uomo con facilità. L’anno scorso l’argentino è stato il miglior assist-man (6 assist) del campionato dei biancocelesti, a pari merito con Luis Alberto e Immobile pur giocando di meno, e il secondo della squadra per numero di passaggi chiave a partita (1.7, dietro solo al mago spagnolo). Con 2.1 dribbling a incontro, nessuno è stato abile come lui nell’uno contro uno, una dote a cui ha aggiunto la miglior percentuale (86%) di passaggi riusciti nel parco attaccanti. El Tucu è pronto alla sua definitiva consacrazione: dal suo arrivo alla Sampdoria nell’estate del 2014, alla sfida inaugurale contro la Samp dell’estate 2019. In cinque anni sono cambiate tante cose, e ora Correa ha riconquistato anche la maglia della Nazionale argentina.