Lazio, da Kolarov a Felipe Anderson: ecco le più grandi operazioni di Lotito

lotito
© foto www.imagephotoagency.it

Da Kolarov a Felipe Anderson, ecco le operazioni di Lotito che hanno portato più soldi nelle casse della Lazio

Il futuro di Milinkovic, la sua possibile cessione ed i soldi che andrebbero alla Lazio fanno inevitabilmente tornare alla mente di tifosi ed addetti ai lavori i migliori affari del presidente Lotito. Il numero uno biancoceleste ha fatto sempre valere le proprie richieste, fissando il prezzo dei giocatori e rinunciando a qualunque sconto. Direttori sportivi, agenti e gli stessi calciatori hanno compreso sulla propria pelle quanto ostico possa essere vincere un duello con l’imprenditore romano a capo della Lazio. Il Corriere dello Sport, nella sua edizione odierna, ha stilato una speciale classifica che prende in considerazione le operazioni più remunerative per i biancocelesti. Al primo posto c’è quella di Anderson al West Ham, avvenuta un anno fa. La società inglese, per ‘strappare’ il brasiliano alla Lazio, ha dovuto spendere 31 milioni di euro più sette di bonus.

GLI ALTRI – Argento per Keita Balde, preso dal Monaco per 30 milioni nonostante la vicina scadenza contrattuale. Bronzo, infine, per Antonio Candreva, arrivato all’Inter per 22 milioni più 3 di bonus. Subito dopo il podio si piazzano rispettivamente Kolarov, Biglia, Hernanes ed Hoedt. Il primo, nel luglio del 2010, venne ceduto per 20 milioni al Manchester City, più il cartellino di Garrido. Plusvalenza straordinaria per la Lazio, che lo aveva portato nella Capitale due anni prima per appena 800 mila euro. L’argentino, invece, costò al Milan 17 + 3 milioni di euro; il brasiliano 16 + 4 ed, infine, l’olandese, preso a zero, fu rivenduto per 17 milioni al Southampton.