Lazio, conferenza Acerbi: «Siamo forti, ma sarà fondamentale l’approccio»

acerbi
© foto www.imagephotoagency.it

Alla vigilia di Lazio-Celtic, Francesco Acerbi ha presentato la gara durante la canonica conferenza stampa

Anche Francesco Acerbi, difensore della Lazio, è intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara contro il Celtic. Il giocatore ha risposto alle domande dei cronisti presenti:

 

Il clima armonioso tra di voi si vedeva già da Auronzo, i risultati però sono stati alternanti fino all’Atalanta dove è scattato qualcosa. Cosa?

Il gruppo è ancora più armonioso, giova a tutti perchè stare bene è importante. Di partite fatte male, tranne il secondo tempo con la Spal e il primo con l’Atalanta, non ce ne son state. Abbiamo lavorato, mai abbassare la testa. Questi tre risultati sono importantissimi, ma devono essere un punto di partenza perchè la squadra è forte, ma serve umiltà. Se no si passa da fenomeni a scarsi nello stesso tempo, serve equilibrio.

Come è cambiato il carattere?

Avevo detto che mancava qualcosa in generale per fare il salto di qualità, come la costanza e il non abbassare la guardia. Per fare quel salto, serve una costante in tutto il campionato. Però è una questione che cerchiamo ogni giorno di risolvere. Poi è normale che sbagliano gli attaccanti come noi difensori. L’attaccante vive di gol e grandi serate, uno spera che ogni ocassione sia un gol ma non è possibile. Serve il massimo impegno, ma passa tutto dall’allenamento, dalla cattiveria che ci si mette. Dipende da tutta la squadra.

Che cosa cambia quando giochi a sinistra? Come potrebbe prendere meno gol la Lazio?

Spesso ho giocato a tre, mi diverto ma perchè mi diverto a giocare. A tre devi avere un’impostazione, portar palla, giocare, ma è un ruolo che mi piace. Cerco sempre di fare quello che mi chiede il mister, con impegno e la massima dedizione.
Noi cerchiamo tutti insieme, ogni giorno, di migliorare per non prendere gol. Lavoriamo anche non tantissimo perchè giochiamo ogni tre giorni, ma sappiamo i movimenti, cosa fare, con i video e la tattica sul campo. Ogni partita cerchiamo di entrare in campo senza prendere gol, conta sempre l’approccio.

Domani c’è un solo risultatato, cosa dovete fare per vincere?

All’andata abbiamo fatto un’ottima partita, decisa dagli episodi. Innanzitutto servirà l’approccio mentale, loro sono una squadra cattiva, fisica, la nonstra qualità non basterà. Poi dobbiamo stare attenti ai particolari, perchè come concedi qualcosa ti fanno male. Cerchiamo di limitare gli errori e fare gol. Se non entri con cattiveria, agonismo e voglia di lottare, sapendo che è l’ultima spiaggia è meglio che non vai.