Italia, Conte: “Ho preso la decisione da ottobre, dopo l’Europeo lascerò la Nazionale”

© foto www.imagephotoagency.it

In vista delle amichevoli contro Spagna e Germania, è intervenuto in conferenza stampa il C.T. dell’Italia, Antonio Conte. L’ex allenatore della Juventus oltre a parlare dell’Europeo, svela importanti novità sul suo futuro: “Ho comunicato la decisione a Tavecchio che è stato il primo a volermi qui. Mi era stata chiesta chiarezza ed era giusto avvertire il presidente dopo aver preso la mia decisione. Il contratto scadeva e io volevo essere chiaro sul proseguimento e sul fermarsi dopo l’Europeo. La chiarezza, la correttezza e la trasparenza pagano. Non è un addio al calcio italiano, qui ci sono cresciuto e ci ho giocato e vinto. Essere ct mi ha insegnato ad ottimizzare i rapporti. E’ un’esperienza straordinaria. Mi è dispiaciuto vedere che in questi due anni veniva fatta una cosa con o per Antonio Conte o non con o per la Nazionale. Tutto quello che veniva fatta per il popolo italiano e non per me.
Poi sul suo futuro in Inghilterra: “Ho preso questa decisione ad ottobre dopo la qualificazione agli Europei. In quel periodo ho valutato se c’era la possibilità di cambiare però dopo sono passati altri quattro mesi ed è stata veramente dura. Ho avvertito una difficoltà da questo punto di vista. Io qui sono entusiasta ma mi sento in garage. La parola Chelsea non è un tabù ma potrei pronunciare anche squadre italiane. Vediamo cosa riserva il futuro“. Infine sull’Europeo in Francia:“Ho tanta voglia e questo appuntamento di giugno mi eccita molto. Ci lavoriamo da due anni e sono molto carico. Sento grande responsabilità e sono orgoglioso di essere il ct della Nazionale italiana. Possiamo ridurre il gap con Nazionali più forti. La data del ritiro? Ancora non l’ho comunicata perché spero che possa cambiare. Avevo deciso di dare 6-7 giorni di riposo ai calciatori. L’impegno con la Spagna è duro“.