Inzaghi: «Vittoria meritata, presto torneremo quelli di prima. Caicedo? Un professionista»

convocati
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del match vinto con l’Apollon Limassol ai microfoni di Sky Sport è intervenuto mister Inzaghi

«Buon primo tempo, il rammarico è non aver fatto un gol in più che ci avrebbe fatto iniziare il secondo tempo con un altro spirito – esordisce InzaghiUna volta raggiunto il 2 a 0 hanno ottenuto il gol con una carambola. Sarà un girone tosto, lungo e difficile ma siamo pronti. Mi è piaciuto l’approccio, sono soddisfatto. Nel secondo tempo potevamo far meglio. Nuovi? Sono andati molto bene, sono contento per i ragazzi, perché hanno un’ottima gara giocando con personalità. Ci tenevamo a vincere. Il Francoforte è un’ottima squadra, il Marsiglia lo conosciamo, questa squadra cipriota darà fastidio anche alle altre. Caicedo? Non ho mai avuto dubbi su Caicedo, è un ottimo professionista. Lavora durante la settimana, ci dà dentro. Fare il centravanti dietro ad Immobile non è semplice. Io sono pienamente soddisfatto di quello che ha fatto l’anno scorso e che sta facendo ora».

Inzaghi a Lazio Style Channel

Inzaghi continua a microfoni di Lazio Style Channel: «Il rammarico è quel di non aver chiuso 2-0. Il secondo tempo ci ha creato qualche grattacapo. Turnover? Penso che hanno fatto tutti un’ottima gara, pensavo di mettere Cataldi ma il terzo cambio mi serviva Lulic che ci stavamo abbassando troppo, lui aveva gambe. Durmisi stava facendo bene e non volevo cambiarlo. Francoforte e Marsiglia? Dovremo prepararci bene, ma prima avremo anche gare importanti in campionato. Vado di partita in partita. Domani avremo un allenamento post gara, poi vedremo sabato per il Genoa. Ora analizzeremo il primo tempo, le partite non sono mai chiuse. Voglio fare i complimenti a Caicedo per la gara».

Conferenza Inzaghi

Il tecnico è intervenuto anche nella consuete conferenza stampa post-partita.

Bisogna chiudere prima le partite..
«Sì così si rischia, nel primo tempo ero soddisfatto, hanno fatto una buona partita. Alcuni erano alla prima partita della stagione. Il secondo tempo non mi è piaciuto, abbiamo dato coraggio agli altri. Il rammarico è che alla fine del primo tempo avremmo dovuto farne almeno due».

Stasera ampio turnover, lo vedremo spesso?
«Valuterò partita per partita. Sono soddisfatto di quelli che hanno giocato, ma sceglierò di volta in volta. Domenica farò i miei calcoli. Schiererò sempre quelli che mi daranno più garanzie».

Che risposte ha avuto da chi non è stato impiegato di meno?
«Sono contento di loro. Badelj l’ho sostituito perché era un po’ affaticato. Durmisi ha fatto molto bene, Caicedo è stato determinante. Anche Murgia mi è piaciuto. Gli altri li conosciamo, sappiamo che possono darci garanzie».

La necessità di non prendere gol ha influito sul gioco?
«L’anno scorso esprimevamo un calcio migliore, ma stiamo facendo buone partite. Abbiamo l’obbligo di migliorare e portare tutti i nostri giocatori nella loro miglior condizione».

Sul girone?
«Il sorteggio non è stato molto buono. Il Francoforte lo conosciamo. L’Apollon ha vinto contro il Basilea, che non è il primo arrivato. Insomma, poteva andarci meglio. Dovremo affrontarla nel migliore dei modi».

Sull’Apollon…
«L’Apollon si è dimostrato una squadra forte. L’avevamo studiata, sapevamo che andava affrontata nel migliore dei modi. Se giocherà così darà problemi a tutte le altre del girone».

Avete avuto paura durante la partita?
«Nel secondo tempo sì, ne ho avuta perché l’Apollon è cresciuto ed è stata dura. Hanno fatto un ottimo secondo tempo, è una squadra a cui piace giocare. Hanno avuto una chiara linea di gioco e l’hanno seguita fino alla fine», ha concluso Inzaghi.

Articolo precedente
AcerbiAcerbi: «Dobbiamo crescere, la rete subita ci serva da lezione! Sull’inserimento dei nuovi…»
Prossimo articolo
caicedoLazio-Apollon Limassol, le pagelle dei quotidiani: Caicedo decisivo, Milinkovic non ancora al top